Febbraio 5, 2023

Addio carta di circolazione, se fai questo errore ti tolgono tutto: fai attenzione

La carta di circolazione è un documento fondamentale, perché permette di circolare sul proprio mezzo senza rischiare multe o conseguenze ancora più gravi in caso di posto di blocco.

Addio carta di circolazione
Addio carta di circolazione – Motori. News.it

Se si viene fermati dalle forze dell’ordine bisogna esibire la patente di guida, la carta di circolazione, l’assicurazione del mezzo per poter dimostrare di essere in regola.

Dimenticare un piccolo dettaglio che ha a che fare con questo documento, può costare carissimo in alcune condizioni particolari.

Carta di circolazione, è obbligatorio effettuare il cambio di residenza sul documento? Vediamo di chiarire questo dubbio

Per esempio molti si chiedono, se si cambia residenza, è obbligatorio effettuare la comunicazione per la modifica dei dati sui documenti per esempio sulla carta di circolazione? Qualcuno conosce già la risposta perché magari si è trovato nella situazione.

Altri invece non lo sanno. La risposta non è banale per cui immaginarla non è semplice. Nel 2020 sono stati introdotti dei dettagli che hanno reso la vita degli automobilisti più semplice di quanto pensiamo.

Sono state apportate delle modifiche al Codice della Strada, con l’articolo 49 comma 5 è stato stabilito che la residenza non deve essere più comunicata dal diretto interessato per avviare le modifiche sulla carta di circolazione.

Una volta trascorsi 180 giorni dalla comunicazione al comune per il cambio di residenza, l’aggiornamento avviene in automatico, perché i dati vengono comunicati direttamente dal proprio comune.

Per cui il l’automobilista, ovvero il richiedente deve soltanto scaricare l’attestato collegandosi al portale dell’Automobilista, effettuando l’accesso tramite lo spid. Tutto più semplice e veloce di quanto si possa pensare.

In caso di controlli delle forze dell’ordine basterà esibire la carta di circolazione e il documento scaricato on-line per risolvere la problematica e sollevarsi da qualunque guaio.

Se invece si dovesse essere proprietari di più di un veicolo, quando si richiede il cambio di residenza in comune bisogna esibire sia il numero di targa dei veicoli a proprio nome, che i dati della propria patente di guida.

Carta di circolazione-Motori.news

Cosa si rischia se non si provvede al cambio di residenza sulla carta di circolazione dei mezzi a proprio nome

Se non si provvede al cambio di residenza, richiedendola al momento al comune, secondo quanto viene stabilito con l’articolo 94 comma 4,6 si rischia di beccare una sanzione che va da 363€, a 1813 euro.

Per qualsiasi dubbio in merito alla questione oppure per chiedere qualunque altra spiegazione e delucidazione, basterà collegarsi sul sito del portale dell’Automobilista oppure chiamare il numero verde 8232323.

Infine, si ricorda che il codice della strada è in continuo aggiornamento, per cui se non si vogliono rischiare conseguenze amare, gravi e serie, è meglio informarsi sempre.

L’articolo Addio carta di circolazione, se fai questo errore ti tolgono tutto: fai attenzione proviene da Motori News.