Andrea Dovizioso: dopo il secondo test con Aprilia, si parlerà di futuro insieme?

Andrea Dovizioso: dopo il secondo test con Aprilia, si parlerà di futuro insieme?

Il pilota Andrea Dovizioso è stato impegnato dal 12 al 14 aprile in una tre giorni di test con l’Aprilia e provare la moto italiana sul circuito spagnolo di Jerez. Sono state tra le giornate sicuramente più attese di questa stagione, perché rivedere il forlivese in sella ad una MotoGP fa sempre un certo effetto ed emoziona tutti gli appassionati ed i tifosi di questo fantastico sport. I test sono stati più che positivi, ecco le sensazioni riscontrate dall’ex Ducati.

Al termine della tre giorni di test a Jerez in sella all’Aprilia, Andrea Dovizioso ha dichiarato che la base della moto è buona ed ha lati positivi e altri negativi. La prima cosa che ha colpito il pilota di Forlì dopo 20 anni sulla stessa moto è la posizione in sella, sulla quale si è concentrato tanto e dovrà ancora continuare a farlo. Da fuori non è facile percepire i dettagli di una moto, anche se ci si corri contro e se si è un pilota analitico, e questo test glielo ha dimostrato ancora una volta. Salire su una MotoGP è sempre pazzesco, la sua potenza e le sensazioni che trasmette sono davvero speciali ed uniche.

Oltre alle zone di lavoro espletate dal ‘Dovi’ alla fine di questo test, un ulteriore dettaglio si è soffermato sulla situazione del pilota legata al futuro, considerato anche il fatto che Aprilia ha ufficializzato un secondo test in programma il prossimo 11 e 12 maggio sul circuito del Mugello. In merito a ciò il forlivese dice di non aver parlato con il team di Noale per un secondo test, ma hanno solo discusso sulla necessità di dover fare una seconda prova su una pista come quella toscana. Probabilmente dopo il test del Mugello andranno a mangiare una bistecca e ne parleranno (ironizza Andrea), ma per il momento è ancora presto e non ci sta pensando ad un possibile futuro come wild card. Prendere decisioni così affrettate non è mai stato il modo di fare di Dovizioso.

L’ex Ducati, inoltre, afferma che non ha intenzione di fare qualcosa per il dovere di farlo, ma si ritiene aperto a tutte le possibilità che gli vengono offerte data la sua situazione attuale. Per adesso quello che ha sul tavolo è solamente un test al Mugello con Aprilia. Anche per quanto concerne il possibile ruolo di collaudatore, il 35enne dice di non averci pensato in quanto ha ancora la mentalità da pilota.

L’articolo Andrea Dovizioso: dopo il secondo test con Aprilia, si parlerà di futuro insieme? proviene da Motori News.

Redazione

Redazione