Ottobre 19, 2021

Citroën Ami, la nuova mobilità è per tutti

Dal monopattino elettrico ad una Tesla Model X esistono molteplici e crescenti “sfumature” di mobilità elettrica.

In una ipotetica escalation di veicoli a propulsione elettrica, la Citroën Ami va a coprire un segmento di mercato probabilmente ancora poco battuto in Europa (in Asia invece è ampiamente consolidato) ovvero quello dei quadricicli elettrici.

Sostitutiva dei mezzi pubblici e del trasporto su due ruote

Ami è dunque un mezzo “nuovo” che, attraverso i suoi 2 posti, allarga la possibilità di mobilità anche ai giovanissimi essendo utilizzabile già dai 14 anni con patentino AM. Già nel 2019 in occasione della presentazione al Salone di Ginevra avevamo parlato di questo veicolo LEGGI QUI

Citroën Ami – Fronte e retro stilisticamente “coincidono”

Da 19 euro al mese

L’approccio di Citroën a questo segmento si concretizza in una proposta economica intelligentemente adeguata alle tasche di adolescenti o di tutti coloro che non vogliono spendere troppo per il tragitto urbano casa-lavoro.

Il mezzo è offerto in varie formule:

Leasing: che consiste in un anticipo di 1990 € (1260 € in caso di rottamazione) e conseguente canone mensile di 19,99 € per 35 mesi.

Acquisto: a partire da 5430 € (finalizzabile solo online).

Noleggio breve a termine e il car-sharing sono inoltre due formule allo studio per il mercato italiano.

70 Km di autonomia e 45km/h di velocità massima

Le prestazioni di questo mezzo sono trascurabili se non per la velocità di punta che essendo ridotta come da codice della strada, consente attraverso una batteria di dimensioni modeste ,un range di 75km che può aumentare con una guida accorta. Il motore da 6kW in grado di garantire una accelerazione “adeguata” al raggiungimento del 45 km/h senza risultare da intralcio a mezzi più “dinamici”.

Citroën Ami è il quadriciclo elettrico "per tutti"
Cruscotto ampio con molti vani porta oggetti

Ricarica in 3 ore

Bastano tre ore di corrente alternata a 220 V per passare da 0 al 100% di ricarica della piccola batteria da 5,5 kW/h. Da qui possiamo dedurre che il veicolo ricarica a 8A assorbendo poco meno di 2 kWh. Ovviamente può essere ricaricata anche dalle colonnine pubbliche. Il cavo domestico è dunque composto da una comune spina schuko (la stessa della lavatrice per intenderci).

Meno di 2,5 mt

Ami è minimal e spartana: 2,41 mt di lunghezza per 1,39 mt. di larghezza e 1,52 mt. di altezza e viene offerta con finestrini manuali con apertura verso l’alto, inoltre è priva di aria condizionata ma ha il riscaldamento. (Probabilmente funzionante attraverso il recupero di calore dal riscaldamento batterie.) Ma è solo una supposizione.

I sedili sono ampi e uguali a quelli di un’auto “vera”. Proprio dall’abitacolo è partita la progettazione di questo veicolo che è stato concepito togliendo tutto ciò che appariva superfluo (lo specchietto retrovisore poteva restare) in modo da ridurre sia il prezzo che il peso al minimo indispensabile. L’auto pesa 485 kg come riporta wikipedia LEGGI QUI.

Pierre Leclercq, Direttore Stile Citroën ha dichiatato: «il progetto di Ami parte proprio dall’abitacolo per poi svilupparsi verso l’esterno».

Anche il display a cristalli liquidi è “basico” e mostra giusto: autonomia, velocità, marcia inserita e chilometri percorsi. (Oltre ai valori dello stato di ricarica). Per il computer di bordo Ami ha adottato la soluzione già vista in altre city car economiche ovvero utilizzare il proprio smartphone per tutto, infotainment compreso. LEGGI QUI

Citroën Ami è il quadriciclo elettrico "per tutti"
Infotainment tramite smartphone

Divertente poi la scelte dell’impianto audio che è stata affidata ad un dispositivo mobile della Logitech che consiste in un semplice speaker portatile bluethoot (non di serie).

Il tettuccio trasparente rende poi l’abitacolo più luminoso e dona una sensazione di spazio maggiore del reale oltre ad essere funzionale alla visione del semaforo quando si arriva troppo “sotto” alla linea di stop.

Citroën Ami è il quadriciclo elettrico "per tutti"
Divertenti e alegre le personalizzazioni

Diversi look

Di serie la colorazione è grigio “militare”, ami può però presentarsi in diversi look, grazie ai suoi 6 pack di colorati accessori.

I Kit pop-up sono in 4 tonalità: Grey, Blue, Orange e Khaki; e consistono in accessori che spaziano dagli stickers ai tappetini e ai supporti.

Esistono poi due modelli personalizzati con inserti nel paraurti:

  • My Ami Pop, con tanto di spoiler posteriore.
  • My Ami Vibe, con decorazioni più eleganti.

Ami è alla Milano Design City

In Via Tortona 31 a Milano Ami sarà mostrata fino all’11ottobre 2020 presso lo Spazio Quattrocento protagonista del concept-space Time To Be My Ami.

L’articolo Citroën Ami, la nuova mobilità è per tutti proviene da Auto Elettrica.