F1, incidente Fernando Alonso: ecco i tempi di recupero

F1, incidente Fernando Alonso: ecco i tempi di recupero

Dopo giorni di apprensione finalmente possiamo ritenere scampato il pericolo per Fernando Alonso. Il pilota di Formula 1, giovedì 11 febbraio 2021 è stato vittima di un incidente mentre era in bicicletta a Lugano (Svizzera). Lo spagnolo nella giornata di ieri è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per aver riportato la frattura della mascella. Fortunatamente il neo pilota dell’Alpine Renault non è a rischio di saltare la prossima stagione ormai alle porte.

A seguito dell’operazione chirurgica eseguita all’osso mascellare del pilota presso l’ospedale di Berna, restano da capire i tempi di recupero. A quanto pare sono giunte buone notizie da parte degli esperti. Lo stesso Alonso tramite i social aveva rassicurato i suoi fan sulle sue condizioni, ma è buono conoscere le previsioni circa la presenza del pilota asturiano al primo Gran Premio di F1 2021, che si terrà il prossimo 28 marzo in Bahrein.

Incidente Alonso, parola agli esperti sui tempi di recupero

Il professore Alessandro Baj, dottore associato di chirugia maxillo-facciale del Dipartimento di Scienze biomediche, chirurgiche e odontostomatologiche dell’Università di Milano, ha rilasciato un’intervista al quotidiano sportivo la ‘Gazzetta dello Sport’ parlando dei tempi di recupero del pilota Renault. L’esperto ritiene che le fratture possono essere di varia entità, ma quella di Alonso non crede sia troppo grave a seguito del tweet rilasciato dal team Alpine. Per ottenere una buona guarigione da una frattura tale di solito ci vogliono due mesi. Sei mesi, invece, se si tratta di una frattura completa, quando la parte ossea si è del tutto mineralizzata.

Ad ogni modo la prima gara stagionale non è a rischio, Fernando Alonso siederà tranquillamente all’interno della sua Alpine, unico accorgimento sarà relativo alla dieta che dovrà seguire il pilota. Secondo il professor Baj, infatti, lo spagnolo potrà mangiare per due mesi solo cibi morbidi come stracchino, semolino o carne tritata. Purtroppo avvertirà del fastidio alla cicatrice in bocca sotto al casco, probabilmente utilizzerà un bite per i denti, ma fino ad allora l’edema sarà quasi del tutto assorbito.

Buone notizie circa i tempi di recupero di Alonso sono giunte anche da parte del dottor Toni Arcas, specialista maxillofacciale dell’Institut Universitari Dexeus di Barcellona, il quale ha dichiarato che l’operazione subita dall’asturiano ha un periodo postoperatorio molto buono, in quanto l’osso interessato non ha un carico come una gamba. Fernando, dunque, potrà aprire e chiudere la bocca, potrà parlare e mangiare, facendo però attenzione. Tra un mese la sua mascella sarà perfetta.

L’articolo F1, incidente Fernando Alonso: ecco i tempi di recupero proviene da Motori News.

Redazione

Redazione