Ottobre 20, 2021

Free Now punta al Net-Zero Emissions entro il 2030

Free Now punta al Net-Zero Emissions entro il 2030

L’azienda tech leader introduce Move To Net-Zero: da subito Free Now diventa carbon-neutral. Entro il 2025 raggiungerà almeno il 50% di corse effettuate da veicoli completamente elettrici, Entro il 2030 punta ad avere una flotta 100% a zero emissioni nei principali mercati europei in cui opera.

La piattaforma di mobilità multiservizio Free Now ha annunciato il suo programma Move To Net-Zero per ridurre le emissioni di carbonio. La strategia di sostenibilità olistica prevede la compensazione immediata delle emissioni e si pone, come obiettivi a lungo termine, di raggiungere il 50% di corse effettuate con veicoli completamente elettrici entro il 2025 e il 100% della flotta a zero emissioni entro il 2030.

L’azienda si impegna a compensare tutte le emissioni di CO2 rimanenti che verranno generate d’ora in avanti sia dall’azienda che dai suoi servizi. Free Now è quindi la prima piattaforma di mobilità in Europa a realizzare un piano Net-Zero coinvolgendo tutti i principali mercati europei in cui opera. «In quanto operatore di multi-mobilità leader in Europa, abbiamo ben chiaro il nostro ruolo prioritario nella lotta al cambiamento climatico. Per questo abbiamo definito il nostro piano Net-Zero, grazie al quale diventeremo neutrali dal punto di vista climatico entro il 2030, ben 20 anni prima rispetto a quanto definito dall’accordo di Parigi» dice Marc Berg, CEO di Free Now.

Il percorso verso la mobilità a zero emissioni passa attraverso alcune fasi. Innanzitutto Free Now stanzierà oltre 100 milioni di Euro di risorse nei prossimi cinque anni per accelerare l’elettrificazione della flotta, attuando azioni concrete che includono la promozione delle modalità di trasporto più green presenti in app. Free Now prevede di offrire incentivi speciali per i clienti, sia già iscritti sia nuovi, che sceglieranno di guidare veicoli elettrici a batteria, oltre che offrire condizioni preferenziali di noleggio e di acquisto del veicolo e vantaggi monetari per la ricarica del mezzo.

Free Now collaborerà con la consociata Charge Now, gestita da Digital Charging Solutions GmbH, che con più di 175.000 punti di ricarica offre la più grande rete di colonnine elettriche in Europa, fornendo un accesso facile e senza soluzione di continuità all’infrastruttura di ricarica. Al tempo stesso collaborerà con operatori di mobilità esterni in particolare per offrire ai passeggeri soluzioni green per i tragitti più brevi e gli spostamenti del cosiddetto primo ed ultimo miglio.

Da non dimenticare che già da oggi Free Now è carbon neutral grazie alle compensazioni delle emissioni.