Free2Move supera il traguardo delle 500.000 auto connesse

Free2Move supera il traguardo delle 500.000 auto connesse

L’azienda del gruppo Stellantis conferma la sua ambizione di rendere la gestione professionale della flotta più digitale, pulita e sicura. Connect Fleet, la piattaforma di gestione online della flotta connessa di Free2Move, continua ad attrarre i clienti professionali.

Free2Move aiuta i suoi clienti a raggiungere i loro obiettivi di gestione della flotta perché consente alle aziende di ottimizzare il costo totale di proprietà e di  garantire la sicurezza dei propri dipendenti, supportandole nella transizione energetica verso una mobilità più pulita. Free2Move con Connect Fleet offre soluzioni di gestione della flotta, monitoraggio dello stile di guida e consente di valutare il potenziale di elettrificazione della flotta con il servizio di consulenza e-Mobility Advisor.

Ad oggi, 500.000 veicoli sono collegati tramite Connect Fleet. Dalle piccole imprese ai grandi clienti in Europa, Brasile, Messico e Stati Uniti, i clienti hanno scelto la soluzione Free2Move che può portare ad una riduzione di oltre il 5% del costo totale di gestione del parco.

L’elettronica di bordo consente ai gestori della flotta di monitorare in tempo reale le prestazioni del loro parco auto grazie a “cruscotti on line” configurabili. La raccolta di tutti i dati garantisce il controllo dei costi operativi grazie alle allerte meccaniche disponibili in tempo reale (assistenza e manutenzione) e permette una riduzione di consumo di carburante di circa il 12% grazie al feedback dei dati sul chilometraggio o sul consumo, insieme ad una riduzione del 12,5% delle emissioni di CO2. Infine, i consigli personalizzati di guida ecologica non solo contribuiscono alla riduzione delle emissioni ma anche alla riduzione dei sinistri.

Free2Move aiuta i clienti a dotarsi di veicoli più puliti grazie a una valutazione dell’elettrocompatibilità della loro flotta in base all’uso effettivo dei veicoli. Tramite l’analisi di dati, la piattaforma è in grado di valutare il potenziale di elettrificazione di una flotta e stimare il numero di stazioni di ricarica da installare nei siti dei clienti. Il servizio di e-Mobility Advisor consente quindi alle aziende di ridurre le emissioni di CO2, attraverso l’analisi delle reali e concrete esigenze di ogni cliente.

«Lo strumento telematico ci permette di gestire la nostra flotta in modo più preciso e eco-rispettoso dell’ambiente» dice il gestore del parco veicoli di BDR Thermea, cliente di Free2move. « L’introduzione del rapporto sulla guida ecologica educa i nostri utenti a migliorare il loro comportamento quotidiano. Questo strumento, anche in considerazione dell’impatto sulle percorrenze chilometriche legato alla pandemia COVID-19, consente una grande reattività per adattare i contratti di locazione alla nostra reale esigenza».

paolo

paolo