Settembre 24, 2022

Kia Rio: piacevole, tecnologica e ora ibrida!

Kia Rio 2022 rappresenta il giusto compresso per utilità e contenuti nella gamma del costruttore coreano. Dimensioni adeguate sia per la città sia per un utilizzo più intenso, contenuti di sicurezza e connettività al passo con i tempi, stile accattivante senza risultare troppo abbondante e, ora, una proposta di motorizzazione mild hybrid.






 

Leggi Anche: l’impegno di Kia per la sostenibilità

Una novità in linea con le ambizioni del marchio coreano, sostenitore di una mobilità totalmente elettrica e tra i primi a credere nel progetto delle automobili a zero emissioni. Un’evoluzione naturale, dunque, anche per Rio

Design

L’aspetto del veicolo non si distingue per un tono particolarmente sportivo o aggressivo. L’immagine nel suo complesso è molto familiare, semplice ma non priva di personalità perché (soprattutto nell’allestimento Gt Line) accompagnata da elementi che le restituiscono presenza una volta su strada. Non sfigura, dunque, ma senza apparire stucchevole o troppo abbondante.

L’anteriore è  ben integrato con una mascherina non troppo vistosa ma che grazie ai dettagli cromati asseconda un gusto sportiveggiante. Lo scarico posteriore doppio è un bel dettaglio di carattere così come i cerchi in lega da 17″: dal disegno a raggiera e dal profilo slanciato e agile. La vista laterale è infatti molto dinamica e atletica.

Leggi Anche: i Suv più economici sotto i 20 mila euro

La proposta mild hybrid richiede solo qualche rinuncia in termini di capacità di carico. La presenza della batteria (posta nel vano baule) fa perdere circa 25 litri rispetto alle versioni puramente termiche assestandosi su un valore complessivo pari a 300 litri. L’apertura del portellone è invece di forma regolare a molto ampia.

Interni

Lo spazio interno è organizzato con razionalità e realizzato con buona cura costruttiva. Ampio e accogliente, è un giusto compromesso tra la richiesta di un utilizzo facile e intuitivo dei comandi e una dotazione di contenuti tecnologici che risponda comunque alle richieste degli automobilisti. Tutte pienamente soddisfatte su Kia Rio.

Gradita la decisione di mantenere pressoché tutti i tasti fisici per il controllo e la regolazione della climatizzazione: una scelta pratica ed efficiente per evitare spiacevoli distrazioni. Il clima automatico è inoltre di serie. Le plastiche sono, in realtà, molto rigide e restituiscono una non troppo gradevole sensazione di economicità. La sensazione di solidità, invece, è molto buona.

Leggi Anche: l’infotainment a bordo distrae più di cannabis e alcool

Altrettanto validi i sedili, ben imbottiti e in grado di accomodare senza troppo sacrificio quattro adulti. Le regolazioni per conducente e passeggero anteriore sono manuali. 

Tecnologia

Il sistema d’intrattenimento di bordo è su schermo da 8″, a sbalzo, dalle grafiche chiare con icone disposte in modo intuitivo. Anche i contenuti di connettività sono di buon livello:  Apple Car Play e Android Auto sono disponibili anche in modalità wireless e la stabilità della connessione bluetooth risulta priva d’interferenze. 

Il quadro strumenti è, al contrario, completamente analogico con un piccolo display tra i due quadranti da cui poter controllare diversi parametri di guida. Tra cui consumo, percorrenza, sistemi di assistenza alla guida e ricezione e invio delle chiamate. 

Motore

La novità più interessante della gamma Rio è rappresentata dall’ingresso di una proposta mild hybrid. Si tratta di una soluzione convincente sotto diversi punti di vista:  garantisce buone prestazioni a fronte di consumi contenuti ed è una proposta realm,ente capace di soddisfare le attese dei clienti anche più esigenti. 

L’unità di potenza è composta da un 1.0 tre cilindri da 100 CV supportato da un elemento elettrico da 17 CV. Quest’ultimo non offre mai motricità ma si limita a supportare l’unità principale in ripartenza o quando richiesta la massima potenza. Il suo intervento è comunque apprezzabile per migliorare la percorrenza: nel corso della prova il computer ha registrato un valore medio di 16 km/l nel ciclo misto.

Leggi Anche: Fit for 55: stop al termico nel 2035

La gamma Rio si completa con la proposta mild hybrid ma con 120 CV e cambio automatico a sette rapporti; un 1.2 litri benzina aspirato da 82 Cv e 1.2 litri aspirato Gpl da 85 CV.

Sensazioni di guida

Alla guida Rio si distingue per una presenza brillante e fluida del motore. Il supporto dell’unità elettrica riduce al minimo le vibrazioni e permette di ottenere prestazioni più che adeguate al veicolo e al tipo di utilizzo a cui è destinato. Le ripartenze possono essere vivaci e l’auto non tende a “strappare” durante gli allunghi.

Molto buono il cambio: un manuale a sei marce che si manovra con precisione e agilità. La corsa della leva è lunga il giusto e gli innesti e le scalate sono operazioni svolte con naturalezza e semplicità. Non delude la frenata supportata da un impianto efficiente ed efficace a rallentare il veicolo anche nelle situazioni d’imprevisto, con l’abs che interviene solo in caso di emergenza. 

La dotazione di sistemi di assistenza alla guida è soddisfacente e comprende tutti gli elementi utili a rimediare ad eventuali distrazioni da parte del conducente. La struttura del veicolo è apparsa solida, robusta e non ha mai mostrato segni d’incertezza tranne che per le sospensioni che, se sollecitate da buche piuttosto pronunciate, tendono ad andare in difficoltà e a scaricare l’urto nell’abitacolo.

Prezzi

Il listino di Kia Rio si compone di tre allestimenti: Urban, Style e Gt Line

Nel primo caso l’unica motorizzazione disponibile è il 1.2 Gpl da 82 Cv offerto a un prezzo di 16.950 euro

Style è disponibile con tutte le motorizzazioni: 1.2 litri benzina aspirato da 82 Cv (16.950 euro); 1.2 litri aspirato Gpl da 85 CV (18.950 euro); 1.0 MHEV 100 Cv (18.950 euro); 1.0 MHEV 120 CV 7DCT (20.700 euro).

Gt Line solo con le motorizzazioni ibride: 20.950 euro per la versione da 100 CV; 22.700 euro per la versione da 120 CV con cambio automatico.

FOLLOW US

Per rimanere sempre aggiornato seguici sul canale Telegram ufficiale e Google News. Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti le ultime novità di Fleet Magazine.

 

L’articolo Kia Rio: piacevole, tecnologica e ora ibrida! proviene da Fleet Magazine.