Maggio 23, 2022

MotoGP, Quartararo rimanda la firma: Yamaha pensa alla ‘exit strategy’

Yamaha e Fabio Quartararo potrebbero concludere il matrimonio alla fine della prossima stagione MotoGP. Pronto un piano B di emergenza.

Fabio Quartararo (foto Ansa)
Fabio Quartararo – MotoriNews

Ad una settimana dalla nuova stagione MotoGP il mercato piloti resta ancora fermo. Rinnovato il contratto tra Ducati e Pecco Bagnaia, Marc Marquez è legato alla Honda fino al 2024, Franco Morbidelli a Yamaha fino al 2023, per il resto tutto è in bilico. Le prossime manovre di mercato ruotano intorno alle scelte di Fabio Quartararo e Joan Mir.

Tra Yamaha e il campione francese tutto sembra in alto mare nonostante i continui colloqui, Dopo i test invernali Quartararo ha ribadito le sue riserve sullo sviluppo della YYZ-M1, il motore non soddisfa le sue richieste e necessità, il prototipo di Iwata non ha compiuto passi avanti in termini di velocità massima. Una condizione che rischia di far saltare il matrimonio tra Fabio e il costruttore dei diapason. Una squadra factory e un colosso come Yamaha ha necessità di pianificare il futuro in tempi brevi e il tira e molla dovrà trovare una soluzione entro la primavera.

Il futuro di Quartararo e Yamaha

Due le ipotesi più plausibili. La prima è che il pilota di Nizza rinnovi con Yamaha per almeno un altro biennio e a cifre sicuramente maggiorate, magari con la promessa di un’evoluzione futura più conforme al suo volere. La seconda è che Fabio Quartararo decida di seguire un progetto a suo dire “migliore” con un altro costruttore (Honda o Suzuki). Lin Jarvis, Massimo Meregalli e gli altri vertici del team marchiato Monster devono avere un piano B a portata di mano.

Joan Mir (foto Instagram)
Joan Mir – MotoriNews

Serve un pilota di peso capace di accontentare le richieste della pista e le esigenze dell’importanza del marchio. Tutto porta a pensare che Yamaha stia pensando a Joan Mir qualora la trattativa con Fabio Quartararo non andasse in porto. I destini dei due campioni sono quindi legati in maniera indissolubile. Sarà una “guerra” psicologica e di attesa che persisterà rumorosamente almeno per l’intero mese di marzo, anche per capire come si ambienteranno alcuni rookie interessanti come Raul Fernandez e Remy Gardner. Senza dimenticare che il campione SBK Toprak Razgatlioglu spinge per il salto in MotoGP…

Dal canto suo Franco Morbidelli è associato alla M1 fino al termine del prossimo campionato MotoGP. Sarà una stagione decisiva anche per il pilota italo-brasiliano della VR46 Academy, che dopo un 2021 da dimenticare per via dell’infortunio al ginocchio, dovrà farsi valere per riconfermarsi un punto di riferimento nel box Yamaha ufficiale. Ma adesso la questione più scottante porta il nome di Fabio Quartararo, alias Joan Mir.

L’articolo MotoGP, Quartararo rimanda la firma: Yamaha pensa alla ‘exit strategy’ proviene da Motori News.