Maggio 16, 2022

Nuova Ducati Desert X, l’enduro che aspettavamo

Ducati_Desert_X

La casa di Borgo Panigale ha presentato la Ducati Desert X. La nuova moto della casa che punta ad entrare nel mercato dell’enduro medio-pesanti.

Si rifà alle mitiche moto da Dakar degli anni ‘80 e ’90. Infatti, nelle sue linee ritroviamo spunti della leggendaria Cagiva Elefant. Una due ruote multiuso che può essere utilizzata su tutti i tipi di terreno. Dalla terra, alla sabbia del deserto.

È dal 2019, quando la Ducati la presentò come un concept, che se ne parla e causa il periodo che abbiamo passato ne vediamo solo ora i risultati.

Ducati_Desert_X

Caratteristiche della Ducati Desert X

La Desert X è costruita su un telaio in acciaio a traliccio. Sulla moto sono montate ruote da 21” all’anteriore e da 18” pollici al posteriore. I pneumatici dedicati sono dei Pirelli Scorpion STR, top di gamma per questo uso. Sospensioni con forcella a steli rovesciati di manifattura Kayaba, da 260 mm di escursione. Per il mono ammortizzatore posteriore abbiamo sempre quello Kayaba che può essere del tutto regolato in precarico, estensione e compressione.

Freni a disco Brembo M50 da 320 mm per l’anteriore accompagnati da pinze a quattro pistoncini. Invece, per il posteriore abbiamo un disco da 265 mm e una pinza a doppio pistoncino. Di serie l’impianto monta anche l’ABS Cornering, su 3 livelli, che diminuisce lo slittamento della ruota in curva, seppur in fuori strada sia gradito da molti.

Il serbatoio ha una capacità di 21 litri, ampliabile, con un optional, con serbatoio posteriore da 18 litri. La sella è posizionata ad un’altezza di 875 mm dal suolo. Il peso è di 202 Kg.

Il gruppo ottico è completamente a LED e il doppio proiettore ha due moduli poliellissoidali bi-funzione con Daytime Running Light (DRL). La moto è dotata anche del Ducati Brake Light, un sistema che, in caso di frenata brusca, attiva automaticamente il lampeggio della luce posteriore

Motori

La Desert X monta un motore bicilindrico Testastretta Ducati da 937 cc. Questo sviluppa una potenza di 110 CV e 95 Nm a 6.500 giri/minuto. Frizione a otto dischi migliorata e testata sui modelli Monster e Multistrata V2. È stato tolto dal motore un peso di ben 1,7 kg rispetto alla versione precedente del motore V2.

Cambio rivisto con un rapporto delle marcie accorciato così da facilitare la guida su terreni impervi.

Tecnologia

Su questa moto la tecnologia è predominante sia per quella meccanica che per quella puramente elettronica. Abbiamo 6 riding mode e 4 Power Mode: Full, High, Medium, Low. Nuova l’introduzione del nuovo Riding Mode Rally, che si aggiungono a Sport, Touring, Urban e Wet.

Display TFT da 5” pollici ad alta risoluzione posizionato verticalmente in modo migliore per essere visto anche quando si guida in piedi. Integrata anche la navigazione Turn by Turn.

Il pilota può scegliere due modi di visualizzare le informazioni sul cruscotto grazie a due Info Mode: Standard e Rally. Questi ne facilitano la visione per essere sempre in contatto con la moto.

Una nuova moto che porta la casa di Borgo Panigale a scoprire un nuovo settore.

Il prezzo è di 15.990 euro e è possibile comprare la versione depotenziata a 35 KW con 1.000 euro in meno a quella standard. Sarà disponibile da maggio 2022.

L’articolo Nuova Ducati Desert X, l’enduro che aspettavamo proviene da Motori News.