Dicembre 3, 2021

Nuova Mercedes Classe C, ibrido plug-in a quota 100

Il cambiamento è profondo, più di quanto non appaia a prima vista, dove pure scopri una nuova Mercedes Classe C 2021 sostanzialmente rivista nello stile. Design per dire di fari molto più convincenti, perché sottolineano un tratto quasi sportivo e allineano le forme agli stilemi dell’alto gamma Mercedes, specie nei fari posteriori a sviluppo orizzontale.

Nuova mercedes Classe C

NUOVA MERCEDES CLASSE C

Davanti, i proiettori sono stile e funzione, con il Digital Light mutuato da Classe S, specifica opzionale e in grado di “scrivere sull’asfalto”, grazie all’alta definizione di 1,3 milioni di microspecchi che direzionano il fascio di luce.

Leggi anche: Nuova Classe S, guida da Livello 3 e “scrive” con i fari

Massima luminosità dove serve, non abbagliano altri veicoli e, con l’Ultra Range una profondità altissima. È sicurezza, prima ancora degli Adas, che si inseriscono quale progresso del Distronic, controllo attivo di velocità e, insieme allo sterzo attivo, fino a 210 km/h con la correzione della traiettoria all’interno della corsia. 

Nuova Classe C beneficia di sensori evoluti, camera a 360 gradi, in grado di riconoscere le corsie e, se necessario, creare il “corridoio d’emergenza” se in presenza di una coda. 

CLASSE C IBRIDA PLUG-IN E’ LA STELLA LUMINOSA

[See image gallery at www.fleetmagazine.com]

Dicevamo di un cambiamento profondo, descritto al capitolo motori di nuova Mercedes Classe C. Tutte le versioni, tra berlina e station wagon, che andranno sul mercato saranno elettrificate. Non ci sarà una Classe C elettrica, un progetto da spostare nei prossimi anni e su altre architetture.

Ci sarà, però, un’ampia offerta di Classe C ibrida plug-in, a confermare l’abbinamento con motori turbo benzina e turbo diesel. Soprattutto, sarà un ibrido plug-in in grado di percorrere oltre 100 km in elettrico, rilevati nel ciclo WLTP. Le specifiche della scheda tecnica le scopriremo a seguire il lancio sul mercato, uscita programmata dalla prossima estate, mentre gli ordini su nuova Classe C si apriranno il 30 marzo.

RICARICA RAPIDA E NUOVE CELLE DELLA BATTERIA

Nuova Mercedes Classe C station wagon 2021

Cosa sappiamo dell’ibrido plug-in? Ad esempio che verrà abbinato ai motori 2 litri, con potenze della parte termica a partire da 200 cavalli e 320 Nm, ai quali sommare i 129 cavalli del motore elettrico e 440 Nm, sulla trasmissione 9G-Tronic.

Leggi anche: Come va Classe C ibrida plug-in? Il test 

Conta dire della possibilità di ricaricare la batteria al 100% in appena mezz’ora, accedendo a postazioni a corrente continua da 55 kW, mentre con il caricatore di bordo da 11 kW, AC trifase, si ha la garanzia di tempi brevi anche dal wallbox domestico.

La ricerca condotta sulle celle del pacco batterie ha reso possibile installare una specifica da 25,4 kWh, con celle a sacchetto, la cui installazione è ottimizzata al di sotto del bagagliaio e ha consentito di ricavare maggior spazio su berlina e wagon rispetto alle ibride plug-in “uscenti”. 

Specificità dell’ibrido plug-in che comprendono un assetto con sospensioni posteriori pneumatiche, dove il resto della gamma avrà molle e ammortizzatori, anche a controllo elettronico a richiesta.

IBRIDO O ELETTRICO, DAL NAVIGATORE LA STRATEGIA IDEALE

Classe C 2021 berlina

Oltre ai 100 km e più di autonomia in elettrico, nuova Classe C ibrida si farà guidare fino a 140 orari in elettrico, con una gestione ottimizzata della strategia di utilizzo della parte termica ed elettrica che farà ricorso ai dati cartografici del navigatore: aree urbane, salite, discese, traffico, limiti di velocità.

Sono tutti fattori contemplati nel decidere quando usare il motore termico, l’elettrico o in sinergia. Resta ferma la possibilità del guidatore di selezionare una modalità o l’altra dall’abitacolo.

Al volante, inoltre, si avrà una percezione chiara del passaggio da elettrico a ibrido grazie all’acceleratore aptico, che all’incirca a 10° di angolazione del pedale oppone un piccolo feedback per “informare” il guidatore del passaggio alla propulsione combinata del motore termico ed elettrico. 

MOTORI, PRESTAZIONI, CONSUMI ED EMISSIONI

Autonomia ibrido plug-in Nuova Mercedes Classe C 2021

Accanto alle ibride plug-in c’è una gamma di motori di Classe C 2021 tutta elettrificata, con il mild-hybrid ad abbinare uno starter-generatore a cinghia da 20 cavalli e 200 Nm, valori apportati al motore benzina turbo 1.5 litri, benzina 2 litri e diesel 2 litri.

Il mild hybrid agisce con funzioni di spinta supplementare, recupero d’energia in fase di decelerazione e veleggiamento per sfruttare al massimo l’abbrivio. Il tutto si traduce in valori di emissioni di Co2 ridotti, a partire da 131 g/km, valore messo a segno da Classe C 220d 200 cavalli. 

   

C 180

C 200

C 300

C 220d

C 300d

Cilindrata

cc

1.496

1.496

1.999

1.992

1.992

Potenza

cv

170

204

258

200

265

Effetto boost

cv

20

20

20

20

20

Coppia max

Nm

250

300

400

440

550

Consumo WLTP comb.

l/100 km

6,5-6,2

6,6-6,2

7,0-6,6

5,2-5,0

5,3-5,0

Emissioni di CO2 comb.

g/km

149-141

150-141

159-150

138-131

139-132

0-100 km/h

 

8”6

7”3

6”0

7”3

5”7

Velocità max

km/h

231

246

250

245

250

Della tecnica “classica” va detto di un’unità 2 litri turbodiesel evoluta, con una pressione del common rail a 2.700 bar anziché 2.500, un albero motore nuovo, doppio turbocompressore a geometria variabile e, soprattutto, duplice trattamento degli NOx con SCR (Selective Catalytic Reduction; ndr): due catalizzatori con iniezione di urea abbattono gli NOx residui, dopo il catalizzatore installato vicino al motore e il filtro del particolato.

Pillola tecnica sulla quale si inserisce la presenza della trazione 4Matic, disponibile sulle versioni C200 e C 300; l’asse posteriore sterzante è un altro optional in grado di rendere più agile il comportamento di berlina e wagon.

DIMENSIONI DI CLASSE C, PIU’ SPAZIO A BORDO

Uscita di Nuova Mercedes Classe C 2021

Agilità che chiama in causa le dimensioni di nuova Mercedes Classe C. I 4,75 metri di lunghezza sono un dato condiviso tra berlina e station wagon, in crescita di 65 e 49 mm rispettivamente sulla precedente generazione. L’incremento vede 25 mm destinati al passo, a sua volta con lo spazio disponibile all’altezza delle gambe dei passeggeri posteriori che risulta essere 35 mm in più. Incrementi diretti anche sul volume del bagagliaio di Classe C station wagon, 30 litri aggiuntivi fissano il dato a 490 litri (455 litri la berlina, medesimo valore del modello uscente).

INFOTAINMENT MBUX DI SCUOLA CLASSE S

L’ambiente interno è curato nel dettaglio, introduce finiture di segmento superiore come l’impiallacciato in legno a poro aperto, materiali “caldi” in un abitacolo semplificato e avveniristico in plancia, dove l’infotainment è un pannello a sviluppo verticale, proposto nella misura da 9,5 o 11,9 pollici, affiancato dalla strumentazione da 10,25 o 12,3 pollici. L’head up display completa il “pacchetto”, non senza dimenticare la funzione MBUX Video con Realtà aumentata.

Infotainment di Nuova Mercedes Classe C 2021

Si tratta di una modalità di incrocio delle informazioni rappresentate digitalmente sulle immagini riprese dalla camera frontale, per avere sugli schermi a bordo un “di più” che passa dalle indicazioni del navigatore all’indicazione dei numeri civici, in un misto tra realtà ambientale e finzione digitale. 

Il sistema MBUX di seconda generazione porta su Classe C i contenuti, almeno alcuni, introdotti da Classe S. E’ il caso della funzione Smart Home, con la quale controllare i dispositivi connessi della propria casa, anche mediante comandi vocali “Hey Mercedes”. 

La componente connessa dell’infotainment, come i servizi e i sistemi di bordo, resteranno sempre aggiornati  over-the-air, che permette con lo scambio dati  di ricevere su Classe C tutti i contenuti senza la necessità di recarsi presso la rete di assistenza. Sarà dal Mercedes me Store che si potranno acquistare nuove funzioni, anche non presenti al momento dell’acquisto dell’auto, per ritrovarsele a bordo.

L’articolo Nuova Mercedes Classe C, ibrido plug-in a quota 100 proviene da Fleet Magazine.