Nuova Triumph Speed Triple 1200 RS: foto e dati ufficiali

Nuova Triumph Speed Triple 1200 RS: foto e dati ufficiali

Possiamo sintetizzare la nuova Triumph Speed Triple 1200 RS con tre numeri 30-10-8. No, non siamo impazziti. 30 sono i CV e 8 i kg di coppia aggiunti al nuovo motore e 10 i kg tolti nel complesso della moto. Con queste premesse la nuova Triumph Speed Triple 1200 RS entra di prepotenza nel mercato delle super naked

La Speed Triple non ha bisogno di presentazioni. Si tratta di un’icona del settore naked e da dieci generazioni ha fatto sempre parlare di sé. Questo modello del 2021, prodotta sono in versione RS, immaginavamo facesse un balzo in avanti ma non così importante. Fino al 2005 la moto derivava dalla sportiva Daytona. Addirittura la prima aveva anche i semi manubri fino alla separazione con la versione 1050.

Su questo concetto si apre il video di presentazione della Speed 1200 RS. Triumph sottolinea il fatto che la moto non derivi da una piattaforma sportiva, ma è stata studiata come naked rendendola così ancora più efficace nella guida stradale e segnando nuovi riferimenti per il settore.

Andando ad analizzare il motore, Triumph definisce l’unità completamente nuova. Troviamo un incremento di 110 centimetri cubici crescendo sino a 1.160cc, ottenuto aumentando l’alesaggio e riducendo la corsa (90 x 60,8 mm invece dei precedenti 79 x 71,4). Un motore marcatamente superquadro più rabbioso agli alti regimi che, complice una riduzione di peso di ben 7 kg, sale di giri in maniera vigorosa

Anche la trasmissione è tutta nuova. Si sposta in posizione sovrapposta al carter riducendo gli ingombri del motore. Nuova anche la frizione antisaltellamento servoassistita che serve un quickshifter bidirezionale dotato di un sensore a posizione variabile. Per non essere penalizzato nell’erogazione dall’Euro 5 è presente una valvola allo scarico che contribuisce a migliorare i bassi e medi regimi. Nuova anche la distribuzione ora a bilancieri a dito. In Triumph ci tengono a far sapere che sono tutte migliorie mutuate dall’esperienza in Moto2. Il motore ora eroga 180 cavalli a 10.750 giri e 125 Nm di coppia a 9.000 giri.

Il peso della Triumph Speed Triple 1200 RS si ferma a 198 kg con il pieno di benzina portando a un rapporto peso potenza invidiabile.

La ciclistica rimane invariata nello schema. Telaio a traliccio e forcellone monobraccio tutti e due in alluminio. La moto è ora più compatta e raccolta con una centralizzazione delle masse. Il forcellone più lungo, che migliora trazione e stabilità, non va a cambiare l’interasse, grazie al propulsore accorciato ed alla soluzione stacked per il cambio. Il nuovo disegno del gruppo sella-serbatoio accoglie meglio il pilota. Anche il manubrio è più largo, e come confermano in Triumph, sono tutte modifiche per migliorare la guida in strada. La Triumph Speed Triple 1200 RS sa comunque difendersi più che bene anche in pista.

Ovviamente i designer inglesi non hanno lesinato nel dotare la Speed Triple di uno sguardo indistinguibile, dotandola di gruppi ottici completamente a LED, particolarmente curati.

Come sospensioni troviamo le Öhlins completamente regolabili, a cui Triumph ci ha ormai abituati sulle versioni RS. Forcella NIX30 e monoammortizzatore TTX36. L’impianto frenante è a cura di Brembo, con pinze Stylema e pompa a interasse variabile.

Ora la moto ha un pacchetto elettronico degno di nota. Spicca su tutto un cruscotto TFT da 5″ ampio e leggibile configurabile con due sfondi Cobalt e Furnace. La moto è dotata di connettività My Triumph che arriva a gestire una nuova piattaforma inerziale a sei assi. Sono cinque i riding mode (Rain, Road, Sport, Track e User) a disposizione e ora controllano e settano acceleratore, traction control (otto livelli), slide control, anti-impennata e livello di freno motore. Nella modalità User l’utente può personalizzare tutte le impostazioni anche se lo slide control e il freno motore sono legati rispettivamente al controllo di trazione e alla risposta dell’acceleratore.

L’elettronica lavora anche sull’impianto frenante, dotato di ABS cornering e di frenata combinata, grazie al modulatore Continental MIB-EVO, che agisce con pressione variabile anche sul freno posteriore quando si richiama il comando a manubrio.

Potremo trovare la Triumph Speed Triple RS 1200 nelle concessionarie ad inizio marzo nelle due colorazioni Matt Silver Ice e Sapphire Black, a un prezzo di 17.600 euro franco concessionario. Trimhp ha messo a disposizione ben 35 optional a disposizione per personalizzare la Speed nelle prestazioni, look, ma anche in ottica touring.

L’articolo Nuova Triumph Speed Triple 1200 RS: foto e dati ufficiali proviene da Motori News.

Redazione

Redazione