Dacia Sandero, più sicura da 8.950 euro

Dacia Sandero, più sicura da 8.950 euro
Tutta nuova la Dacia Sandero ha sempre un costo allettante, ma aggiunge di serie dispositivi come la frenata automatica d’emergenza. Vispo il 1.0 a benzina, poco pronto il cambio CVT.
 

La terza edizione dell’utilitaria low cost Dacia Sandero fa un bel passo avanti nella sicurezza e anche nel look. La precedente piattaforma, che deriva da quella della Renault Clio di tre generazioni fa, è rimpiazzata con una di più fresca progettazione e condivisa con l’attuale edizione della piccola francese. Ne consegue una migliore protezione in caso di urti, un comportamento stradale più efficace e anche una dotazione di sicurezza al passo con i tempi. Per la prima volta la Dacia Sandero ha gli airbag anche per la testa dei passeggeri posteriori e la frenata automatica d’emergenza (attiva fra 7 e 170 km/h). Entrambi sono di serie per tutti gli allestimenti.

La nuova Dacia Sandero ha un aspetto più accattivante, con un frontale penetrante, una fiancata slanciata e una coda raccolta, con parafanghi larghi per dare solidità. Insomma, tutto si può dire di questa nuova carrozzeria, tranne che dia l’idea di un’auto economica. E cambiano anche le dimensioni, la nuova Dacia Sandero è più lunga di due centimetri, raggiungendo i 409 cm (uno in più per la Stepway) e anche più larga e bassa.

Da 8.950 euro

Redazione

Redazione