Ottobre 20, 2021

Quando pneumatico diventa un ossimoro

Quando pneumatico diventa un ossimoro

Pneumatico senza aria. Quello che possiamo definire un ossimoro.

Goodyear ha presentato il suo pneumatico senza aria. Ha un’architettura non convenzionale. Per portare il carico non ha bisogno di aria e per definirlo  è stata usata l’espressione “non-pneumatico” (NPT Non Pneumatic Tire).

Questo NPT è stato progettato come parte integrante di un complesso ruota pensato per veicoli da trasporto urbano, a guida autonoma, che l’autorità dei trasporti di  Jacksonville sta pianificando di mettere in servizio. È la prima volta che una tale soluzione viene adottata ufficialmente nel settore automotive.

Negli ultimi tre anni, Goodyear insieme a Local Motors, un costruttore di veicoli di nuova generazione, ha testato un minibus equipaggiato con NPT, sia presso le aree di prova Goodyear che in altre località superando con successo tutti gli esami relativi a carico, velocità e durata. Nel 2019 sono stati avviati i test su strada che hanno confermato i risultati ottenuti in sede sperimentale. L’ambito del trasporto urbano si presta bene all’uso di questa  innovativa architettura di pneumatici alternativi, data la sua velocità inferiore e percorsi di viaggio di routine.

«Con l’evolversi della mobilità, riteniamo che i pneumatici possano trasformare il modo in cui ci muoviamo e che le architetture airless (senza aria), siano ideali, in particolare nell’ambito dei veicoli da  trasporto a guida autonoma» dice Michael Rachita, senior program manager di Goodyear. «Si tratta di un traguardo importante in quanto cerchiamo di far progredire la mobilità di oggi con lo sguardo al domani. Pensiamo di introdurre i primi pneumatici completamente esenti da manutenzione entro la fine del decennio».

«I test condotti con avanzati software e con partner tecnologici leader high tech, stanno consentendo a JTA di essere, a livello globale, all’avanguardia nella messa a punto della piattaforma urbana necessaria ad autorizzare  la circolazione di veicoli a guida autonoma, in un ambiente urbano» aggiunge Joe Moye, CEO di Beep, società che offre servizi avanzati per la mobilità, e proprio in quest’ottica i pneumatici non pneumatici danno meno preoccupazioni ai team di manutenzione, offrendo ai passeggeri spostamenti  confortevoli.

Se l’ossimoro pneumatici senza aria diventerà lo standard del settore, lo capiremo presto.