Maggio 22, 2022

Quartararo, pace fatta con Yamaha: “Mai detto che non funziona”

A Portimao Fabio Quartararo ritorna alla vittoria e si prende la testa della classifica: il rinnovo di contratto con Yamaha adesso è più vicino.

Fabio Quartararo (Ansa)
Fabio Quartararo – Motori.News

Fabio Quartararo riassapora la vittoria nel GP di Portimao e si riprende la testa della classifica MotoGP. Un successo che spazza via le nubi grigie che si erano addensate sul box Yamaha nelle ultime settimane e che potrebbe riportare il suo manager Eric Mahè e i vertici di Iwata al tavolo delle trattive con maggior fiducia. In attesa di Jerez, una pista amica del campione francese che ora va alla ricerca della riconferma.

Il week-end in Portogallo non era iniziato nel migliore dei modi per Fabio Quartararo, 20° al termine del venerdì, prima di ritornare a tuonare contro il motore della sua YZR-M1 che pecca di velocità massima. Nelle qualifiche ha guadagnato la seconda fila e in una gara sull’asciutto è ritornato a dettare il suo ritmo con una prestazione imponente e senza ombra di dubbi, co un vantaggio di ben 5,4″ sul diretto inseguitore Johann Zarco.

Quartararo e Yamaha verso il rinnovo

Fabio Quartararo (Ansa)
Fabio Quartararo – Motori.News

Le sensazioni sono iniziate a migliorare nel warm-up domenicale. “Sono rimasto sorpreso dalla mia velocità in gara, perché ho girato in 1’39″4 al terzo giro. Era strano perché non avevamo guidato con le slick nei due giorni precedenti“. La differenza l’ha fatta soprattutto nell’ultimo settore dove era impareggiabile: alla curva 15 era persino più veloce della Ducati ufficiale di Johann Zarco.

Sembrava un altro Fabio Quartararo rispetto alle gare precedenti, a parte il podio conquistato in Indonesia. Con rettilinei meno lunghi e una buona posizione di partenza tutto sembra funzionare al meglio. “Non ho guidato in modo diverso rispetto alle gare precedenti. Non ho fatto niente di speciale, è successo in modo spontaneo. Ma devo ammettere che oggi mi sono davvero impressionato, perché per tutta la gara ho girato in 1’39”“.

La corsa per il titolo MotoGP si riapre anche se la classifica resta piuttosto corta. Ma il successo di Portimao potrebbe aiutare a tendere la mano in vista del rinnovo di contratto, con la Yamaha consapevole di dipendere da Quartararo. “Non ho mai detto che la M1 non funzionasse, solo che ci manca la velocità massima. Su questa pista però ho sofferto meno, il mio punto di forza è stato l’ultimo settore. A parte questo problema, la Yamaha è una moto fantastica, non ci trovo altri difetti“.

L’articolo Quartararo, pace fatta con Yamaha: “Mai detto che non funziona” proviene da Motori News.