SBK, BMW accordo raggiunto con Redding per il 2022: Ducati ripensa a Bautista

SBK, BMW accordo raggiunto con Redding per il 2022: Ducati ripensa a Bautista

In vista della prossima stagione 2022 di World Superbike è già iniziato il tam-tam del mercato piloti. Quest’oggi, 19 agosto, BMW ha reso ufficiale l’accordo stipulato con Scott Redding, che lascerà la Ducati dopo due stagioni altalenanti. L’azienda tedesca di Monaco di Baviera ha dunque deciso di portare il britannico nel proprio box, dove troverà spazio anche l’olandese e team-mate Michael van der Mark. La casa di Borgo Panigale sta valutando al ritorno di Alvaro Bautista.

Resta, invece, ancora in fase di dettaglio il futuro di Tom Sykes in BMW. Il campione del mondo SBK del 2013 e la casa bavarese sono in trattativa per prolungare il contratto anche per la prossima stagione 2022. Qualora questa trattativa dovesse andare a buon fine, allora BMW possiederà ben tre moto ufficiali per il prossimo anno del mondiale delle derivate di serie, anche se occorrerà capire meglio la suddivisione dei piloti.

Il team principal di BMW Motorrad Motorsport, Shaun Muir, ha dichiarato di aver seguito da vicino la carriera di Scott Redding per diversi anni e sono molto contenti di averlo con loro. Il 28enne britannico porterà le sue doti e tanta esperienza al loro team, e li aiuterà a crescere ancora di più. Per il pilota di Gloucester è giunto cosi al capolinea l’avventura in Ducati, iniziata lo scorso anno. Il britannico con il team di Borgo Panigale ha ottenuto 8 vittorie e diversi podi, non riuscendo a soddisfare a pieno le aspettative. Ad oggi occupa la terza posizione in classifica piloti SBK a quota 216 punti e staccato di ben 50 lunghezze dal leader del mondiale Jonathan Rea su Kawasaki Racing Team e di 47 punti da Toprak Razgatlioglu su Yamaha Pata.

Con Scott Redding, che dirà addio alla Ducati per la prossima stagione 2022 di Superbike, adesso il team è alla ricerca di un sostituto e, dopo la conferma di Michael Ruben Rinaldi, si pensa ad un clamoroso e gradito ritorno: ossia quello di Alvaro Bautista. Il 36enne spagnolo dopo aver perso il titolo mondiale lasciò la Borgo Panigale per cimentarsi nel nuovo progetto proposto da Honda HRC, rivelatosi poi fallimentare.

L’articolo SBK, BMW accordo raggiunto con Redding per il 2022: Ducati ripensa a Bautista proviene da Motori News.

Redazione

Redazione