Una McLaren stampata in 3D

Una McLaren stampata in 3D

L’azienda 1016 Industries, con il suo kit 3D, mira a sostituire integralmente tutta la carrozzeria realizzata in carbonio.

Nel mercato del tuning, la società 1016 Industries sta cercando di aprire la strada alla stampa 3D di kit completi di carrozzerie. L’azienda, con sede a Miami, Florida, è specializzata nella produzione di parti di carrozzeria in fibra di carbonio per edizioni speciali di auto fuori serie e offre di tutto, dalle singole parti ai kit completi. Sta ora mettendo a punto la stampa 3D nella produzione dei suoi kit e sta testando un kit, ancora a livello di prototipo, per la carrozzeria della McLaren 720S. L’azienda, con il suo kit 3D, mira a sostituire integralmente tutta la carrozzeria realizzata in carbonio.

La società sottolinea che tutto è in fase sperimentale e che sono ancora in corso i test per verificare se i kit stampati in 3D siano abbastanza resistenti da eguagliare/migliorare le prestazioni dell’allestimento originale e aggiunge che “vestibilità” e finitura saranno di gran lunga migliori di quelli degli attuali prototipi.

«Inserire la stampa 3D nei nostri processi di produzione ci ha messo davanti e costretto a superare una serie di sfide tecnologiche di crescente difficoltà» dice Peter Northrop, CEO di 1016 Industries. «Ad oggi, i nostri test hanno dimostrato che un’auto può utilizzare tecnologie stampate in 3D ed essere competitiva». Sembra che 1016 Industries disporrà di un kit stampato in 3D in vendita nel 2021. Sarà limitato a 30 unità e le informazioni sui prezzi devono ancora essere annunciate. A titolo indicativo, gli attuali kit di 1016 Industries per McLaren 720S partono da circa 22.000 Euro.

Sempre in tema di stampa in 3D, il produttore di cerchi ad alte prestazioni HRE ha presentato un nuovo prodotto stampato in 3D, mentre la startup Czinger ha mostrato una vettura completa in cui la maggior parte delle parti sono realizzate utilizzando la stampa 3D.

La tecnologia di stampa 3D si è già ampiamente affermata presso le Case automobilistiche dimostrandosi vantaggiosa laddove c’è bisogno di produrre parti complesse in piccoli volumi, ad esempio quando si costruiscono prototipi di un veicolo o si vuole aggiungere/testare una modanatura o un profilo aerodinamico ad una linea di veicoli. Inoltre, questa tecnologia si è dimostrata particolarmente interessante anche per la realizzazione di parti per il restauro di auto d’epoca.

paolo

paolo