Settembre 26, 2022

Accendere la batteria con i cavi, attenzione: se ti sfugge questo sei fregato | Butti la macchina

La batteria può dare numerosi problemi alla nostra auto che non faranno più avviare il motore in alcuni casi. 

Accendere batteria cavi
Accendere batteria cavi – Motori.News

Fra i tanti problemi che possono portare ad un guasto c’è il clima, il quale se sarà particolarmente rigido metterà a dura prova la nostra batteria. Ma non solo quest’ultima potrebbe anche essere semplicemente arrivata alla fine del suo ciclo vitale.

Potremo collegare i cavi alla batteria per riavviare il motore

Come detto, infatti, la batteria è un pezzo molto fragile dell’auto e basta poco come ad esempio dimenticarsi i fari accesi tutta la notte per mandarla fuori uso. Non importa però quale motivo ha mandato la nostra auto fuori gioco, collegando i cavi potremo facilmente risolvere il problema.

Basterà infatti, collegare quest’ultimi da una batteria funzionante alla nostra. Dovremo però, in ogni caso, fare attenzione ad alcuni dettagli. Ad esempio le due batterie devono presentare le medesime caratteristiche come ad esempio lo stesso voltaggio e amperaggio.

batteria
Collegamento dei cavi- Motori.News

Ovviamente anche la cavetteria dovrà essere posizionata in modo corretto altrimenti il tutto non funzionerà. Se avremo eseguito l’operazione correttamente, quindi, la nostra batteria riceverà una quantità d’energia tale da permettere al nostro motore di riavviarsi.

Prima di tutto, quindi, dovremo parcheggiare i due veicoli uno difronte l’altro per semplificare il collegamento fra le due batterie. Non dovremo dimenticarci ovviamente di tirare il freno a mano delle due vetture in modo che non si muovano durante l’operazione.

Dovremo eseguire correttamente le operazioni per non rischiare di distruggere la nostra auto

Spegniamo, quindi, il motore e togliamo le chiavi dal quadro principale. Dovremo assicurarci, infatti, che l’auto non emetta energia di alcun tipo con anche la radio che dovrà resterà spenta.

Così facendo, dunque, saremo a riparo da possibili scosse elettriche. Per le auto di dimensioni normali, quindi, non i Suv, basterà una batteria di 12V. Controllato il voltaggio di entrambe le vetture, dovremo collegare il positivo ed il negativo delle due batterie.

Separiamo i due cavi di collegamento appoggiandoli a terra sul terreno distanti l’uno dall’altro. Colleghiamo, quindi, uno dei due morsetti dal cavo rosso al polo positivo della batteria in panne.

batteria
Batteria- Motori.News

Dovremo fare la stessa operazione, dunque, anche con l’altro morsetto collegandolo però al polo positivo della batteria funzionante. Successivamente anche il cavo nero dovrà essere collegato al generatore in panne attraverso il polo negativo.

L’ultimo cavo nero, infine, andrà su una superfice metallica “nuda” dell’auto in panne. A questo punto avviando il motore dell’altra auto dovremmo essere in grado di dar nuova vita alla nostra vettura.

Attenzione però dovremo eseguire tutti i passaggi con cura dato che in caso contrario saremo praticamente costretti a cambiare l’intera vettura.

L’articolo Accendere la batteria con i cavi, attenzione: se ti sfugge questo sei fregato | Butti la macchina proviene da Motori News.