Ottobre 28, 2021

Apprendimento costante, aggiornamenti via etere

Apprendimento costante, aggiornamenti via etere

Proposto da circa otto anni ai clienti Mercedes negli Stati Uniti il sistema sembra destinato a prendere piene anche nel Vecchio Continente.

Mercedes-Benx sta progressivamente ampliando la possibilità di mantenere aggiornati applicazioni e sistemi del veicolo attraverso aggiornamenti inviati via etere (OTA), un processo iniziato con i veicoli venduti negli Stati Uniti nel 2013 ed oggi reso standard grazie al sistema di infotainment MBUX.

Moltissimi clienti MBUX in tutto il mondo possono visitare il Mercedes me Store per prenotare e aggiungere servizi aggiunti ed extra opzionali. Con gli aggiornamenti “over-the-air”, funzionalità completamente nuove entrano nel veicolo e gli aggiornamenti si trasformano in miglioramenti. Ad oggi sono stati eseguiti circa 12 milioni di aggiornamenti di questo genere.

L’aggiornamento delle mappe di navigazione memorizzate nel veicolo è iniziato con la Classe E nel 2016. Ciò che prima richiedeva l’inserimento di un supporto dati come un DVD o una visita in officina, oggi avviene automaticamente via etere ogni tre mesi, naturalmente, solo se il cliente ha attivato questo servizio nel Portale Mercedes me.

«Gli aggiornamenti “over-the-air” non sono una novità per noi. Grazie ad una pluriennale esperienza e molte campagne OTA condotte con successo nel corso degli anni, i nostri clienti hanno sempre il software più recentea bordo del proprio veicolo» dice Georges Massing, Head of Digital Vehicle & Mobility Mercedes-Benz AG. «“Over the air”, significa non soltanto aggiornamenti software che possiamo fornire ai veicoli già venduti, ma anche l’implementazione di funzionalità che non sono state ancora inventate che, nel corso del tempo, consente al veicolo di diventare uno strumento sempre più efficace per il cliente»

Ma in pratica come funziona l’”over the air”? Appena disponibile, ogni nuovo aggiornamento Mercedes-Benz viene visualizzato un messaggio nel display centrale. Il download e l’installazione dell’aggiornamento sono eseguiti in background. Nota importante: l’utente deve quindi accettare nuovamente l’attivazione. In questo modo, il veicolo è sempre aggiornato con il software più recente. Per trasmettere i dati, Mercedes-Benz si affida alla tecnologia della radio mobile e al modulo di comunicazione installato nel veicolo: questo è il modo più sicuro.

Un’ulteriore opzione per un’esperienza utente aggiornata e migliorata è la prenotazione aggiuntiva di nuove funzioni nel Mercedes me Store. dove sono disponibili l’integrazione per smartphone come CarPlay o Android Auto, In-Car Office o la radio digitale DAB + per una ricezione radio ottimale. Ma non è tutto: i servizi il cui abbonamento è scaduto possono essere rinnovati rapidamente e facilmente online tramite il Mercedes me Store.

Tuttavia, alcune funzionalità e servizi non richiedono nemmeno un aggiornamento. Il motivo risiede proprio nel MBUX, un sistema ibrido che attinge ai dati e al software memorizzati nel veicolo, nonché alle informazioni archiviate nel cloud. Questo vale, ad esempio, per l’assistente vocale Hey Mercedes. Apprende costantemente nuove parole e frasi attraverso lo scambio con il cloud. Domande come “Dov’è la pizzeria più vicina?” o “Come è andata oggi la nazionale di calcio?” trovano naturalmente riscontro affidandosi alle ultime informazioni nel cloud. Inoltre, le ultime informazioni sul traffico e sul meteo sono costantemente trasferite al veicolo, compresi i dati associati come, ad esempio, l’altezza della neve nelle aree sciistiche.

I clienti di Classe A che utilizzano MBUX dal 2018 ricevono oggi i servizi di streaming aggiuntivi TIDAL e Amazon Music, nonché l’accesso al Mercedes me Store in MBUX, mentre in lingue specifiche MBUX sta passando a utilizzare la forma familiare di “tu”. In questo modo, gli aggiornamenti diventano upgrade.

A seconda dell’età del veicolo sono disponibili per download differenti funzioni già presenti a bordo di modelli di più recente costruzione. La Classe A è mostrata come esempio qui (le date differiscono per altre gamme di modelli con MBUX). Il passo successivo nella strategia di aggiornamento di Mercedes-Benz arriva con la nuova Classe S. La sua architettura elettronica consente l’aggiornamento via etere di oltre 50 centraline del veicolo e dell’intero sistema MBUX, compreso il display centrale, senza bisogno di passare in officina.