Luglio 16, 2024

Bollo auto, quando scatta la prescrizione? Non devi sganciare più nulla | Incredibile ma vero

Il bollo auto (ex tassa di circolazione) è un’imposta che tutti i possessori di un veicolo a ruote (tranne eccezioni che dipendono dall’età del veicolo) devono pagare.

bollo auto
bollo auto – Motori.News

L’importo da pagare va calcolato in base a due fattori: potenza in kW del motore e classe ambientale del veicolo. Bisogna moltiplicare il numero di kW per un coefficiente stabilito dallo Stato.

Il pagamento del bollo può essere effettuato attraverso i servizi di online banking, presso uffici postali, uffici ACI territoriali, tabaccherie e sportelli bancomat abilitati.

Cosa succede se non si paga? Il bollo auto quando va in prescrizione?

Bollo auto: quando va in prescrizione?

Come per qualsiasi imposta, il bollo auto prevede tempistiche precise: in caso di bollo auto non pagato, l’amministrazione fiscale è tenuta ad inviare la cartella esattoriale entro un certo termine per evitare che cada in prescrizione.

Il bollo va in prescrizione dopo 3 anni dal mancato pagamento dell’imposta. Più precisamente, la prescrizione parte dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello del mancato pagamento. Facciamo un esempio: per un mancato pagamento del bollo 2019, la prescrizione decorre dal 1° gennaio 2023.

bollo auto
Quando il bollo auto va in prescrizione- MotoriNews

Il periodo di prescrizione si azzera quando l’ente incaricato alle verifiche dovesse inviare un avviso di accertamento.

Nonostante la notifica, se nei 3 anni successivi il titolare del veicolo non dovesse pagare e non ricevesse ulteriori comunicazioni dall’Agenzia delle Entrate o dalla Regione, il pagamento del bollo cadrebbe in prescrizione definitivamente. Di conseguenza, il possessore del veicolo non sarebbe più obbligato a pagare nulla. Comunicazioni successive ai 3 anni risulterebbero irrilevanti. Seppure venissero inviate, il contribuente avrebbe 60 giorni di tempo per fare ricorso presso la Commissione Tributaria Provinciale competente.

Mancato pagamento del bollo: cosa succede?

In genere, la riscossione dei bolli arretrati ed i controlli sui mancati versamenti vengono gestiti dall’Agenzia delle Entrate o dalle amministrazioni regionali. In caso di irregolarità, l’ente incaricato può, inizialmente, inviare un avviso bonario con l’invito a pagare il debito entro 30 giorni.

In caso di mancato pagamento nonostante l’invito, l’ente iscriverà a ruolo il debito ed emetterà un avviso di accertamento con cartella di pagamento (che include mora e sanzione).

bollo auto
Quando il bollo auto va in prescrizione- MotoriNews

Non si prevede un fermo amministrativo e nessun altro atto relativo al veicolo: pur non pagando il bollo, il titolare del veicolo potrà continuare a circolare. Se, però, il bollo non viene pagato per 3 anni di seguito, la Motorizzazione Civile procederà con la radiazione d’ufficio dal PRA: in tal caso, l’auto o la moto non potrà più circolare.

L’articolo Bollo auto, quando scatta la prescrizione? Non devi sganciare più nulla | Incredibile ma vero proviene da Motori News.