Bryan Dupasquier non sopporta il dolore, il fratello minore di Jason lascia il motociclismo

Bryan Dupasquier non sopporta il dolore, il fratello minore di Jason lascia il motociclismo

Malgrado la giovanissima età di 16 anni Bryan Dupasquier, fratello minore di Jason che ha perso la vita tragicamente ad appena 19 anni in un incidente fatale durante le qualifiche dell’ultimo GP del Mugello in Moto3 lo scorso 30 maggio e poi deceduto presso l’ospedale Careggi di Firenze, ha deciso di mettere fine alla sua carriera nel motociclismo. Il dolore della scomparsa di suo fratello è troppo forte da sopportare. Può essere difficile una scelta del genere, soprattutto quando sei al centro della tua più grande passione, ma è anche vero che continuare la propria carriera sapendo che tuo fratello non c’è più diventa ancora più ardua. Ed ecco allora che non ce la fai a sopportarlo ed abbandoni tutto.

Bryan Dupasquier ha così voluto scrivere una breve seppur significativa storia sul suo profilo Instagram, annunciando il suo ritiro dal motociclismo. Dal messaggio l’ormai ex pilota esordisce con un saluti a tutti i suoi followers, mettendoli a conoscenza della sua ardua, ma sensata decisione: ossia quella di aver deciso di lasciare il mondo delle corse, a seguito dell’incidente di suo fratello Jason ed anche per un’altra ragione (probabilmente complice un piccolo infortunio che lo aveva tenuto fuori nelle ultime settimane). Al termine della storia ha chiesto a tutti di non fare ulteriori commenti sulla scelta presa e sulle sue parole.

Che Bryan Dupasquier avesse in mente di dire addio alle corse, era un pensiero che portava con sé già da un po’ di tempo. A renderlo noto sono state le dichiarazioni di Florian Pruestl, proprietario del team in cui correva Jason, secondo cui non sapeva ancora che tipo di decisione avesse preso la famiglia del pilota elvetico circa la sua carriera. Hanno le corse su due ruote impresse nel sangue, considerato anche il padre, Philippe, ex campione di motocross. Così Bryan all’epoca decise di seguire le orme del fratello maggiore, Jason, ma dopo la sua tragica e prematura morte non sapeva se avesse continuato da solo.

Anche Bryan, così come Jason, era considerato un talento promettente del motociclismo, ma andare avanti in questo modo così sofferente ha deciso a soli 16 anni di appendere il casco al chiodo e di viversi il lutto del fratello in silenzio ed in pace.

L’articolo Bryan Dupasquier non sopporta il dolore, il fratello minore di Jason lascia il motociclismo proviene da Motori News.

Redazione

Redazione