F1 in rivoluzione: i team approvano la Sprint Race, sperimentazione a Silverstone e Monza

F1 in rivoluzione: i team approvano la Sprint Race, sperimentazione a Silverstone e Monza

La questione circolava già da tempo, adesso la Commissione di Formula 1 ha approvato la gara di qualifica, conosciuta come la Sprint Race. A questo punto non occorre altro che procedere con la sperimentazione fissata nel weekend del 18 luglio a Silverstone (in Gran Bretagna) e poi nel fine settimana del 12 settembre a Monza. Il terzo appuntamento è in via di decisione, considerate le incertezze relative al Gran Premio del Brasile. In vista dei due Gran Premi, inglese ed italiano, si tratta di un vero e proprio programma rivoluzionato. Il venerdì, insieme alle prove libere, si terrà la sessione di qualifica che decreterà lo schieramento di partenza relativo alla Sprint Race cui obiettivo sarà poi quello di formare la griglia del Gran Premio. I primi piloti che si classificheranno riceveranno 3, 2 e 1 punto.

F1, Sprint Race: il format

La mattina del venerdì di libere si terrà una sessione che durerà 1 ora ed ogni scuderia avrà a disposizione due set di pneumatici con mescola a scelta libera. La qualifica rimane con Q1, Q2, e Q3 con cinque set di pneumatici per ogni team. Quanto alle libere 2 del sabato ci sarà a disposizione un set di gomme e poi la gara sprint di 100 Km con due set a disposizione. Nella giornata di domenica andrà poi in scena il Gran Premio come da calendario.

Con l’approvazione ufficiale della Sprint Race il presidente della FIA, Jean Todt, ed il responsabile di F1, Stefano Domenicali, si ritengono molto soddisfatti. Come ha dichiarato Todt, e riportato dal quotidiano la ‘Gazzetta dello Sport’, è molto felice che la F1 batta nuove strade per cercare nuovi tifosi e migliorare lo spettacolo dei fine settimana di corsa. Tutto ciò è stato possibile grazie alla collaborazione tra Formula 1 e Fia. La F1 si sta mostrando più forte che mai grazie alla collaborazione di tutti i protagonisti e molto è stato fatto per assicurare che le normative tecniche, finanziarie e sportive siano trasparenti.

Anche Domenicali ha commentato la sua felicità per questa nuova opportunità che rende le gare più avvincenti. Vedere i piloti lottare per tutti e tre i giorni sarà una esperienza esaltante. Si ritiene soddisfatto che i team abbiano sostenuto il piano ed è la testimonianza dei loro sforzi consensuali per incrementare i tifosi, assicurando però al tempo stesso la tradizione e la meritocrazia di questo sport.

L’articolo F1 in rivoluzione: i team approvano la Sprint Race, sperimentazione a Silverstone e Monza proviene da Motori News.

Redazione

Redazione