Dicembre 10, 2022

Ferrari, nuovi aggiornamenti a Miami per il riscatto

La Ferrari prepara il primo pacchetto di aggiornamenti della stagione dopo la delusione di Imola. Obiettivo ottimizzare il motore per raggiungere Red Bull.

Ferrari F1-75
Ferrari F1-75- Motori.News

Stando ai primi programmi, Ferrari avrebbe portato il primo pacchetto di sviluppi in occasione del sesto appuntamento stagionale a Barcellona, in Spagna. La grande prestazione di Red Bull al GP dell’Emilia-Romagna, però, ha stravolto l’organizzazione della Scuderia che ha anticipato alcune migliorie in previsione di settimana prossima, a Miami.

La filosofia del tracciato, sito in Florida, è molto simile a quella di Imola: due lunghi rettilinei e tratti curvilinei in cui la prestanza del retrotreno è fondamentale. Una caratteristica che è un cavallo di battaglia di Red Bull ma la Ferrari, dopo il passo falso nella gara di casa, vuole riscattarsi sul suolo americano e dimostrare di essere la prima forza del lotto.

Ferrari, i dettagli degli aggiornamenti a Miami

La F1-75, in occasione della gara americana, è pronta ad apportare alcuni accorgimenti sul posteriore. Il primo tra questi è un‘ala posteriore molto più scarica al fine di ottimizzare l’efficienza aereodinamica e ricercare la massima velocità, fattore su cui la Rossa è seconda al propulsore di Milton Keynes.

A differenza di quest’ultimo, però, il motore di Maranello ha raggiunto i target di massima affidabilità. Tra test e prime tappe stagionali, infatti, la vettura non si è mai fermata per problemi al retrotreno. Di conseguenza, Charles Leclerc e Carlos Sainz potranno usare la massima potenza dell’unità centrale che sarà, dalla settimana prossima, coadiuvata da una nuova unità elettrica.

Charles Leclerc e Carlos Sainz
Charles Leclerc e Carlos Sainz, pronti a riscattarsi dopo il passo falso ad Imola-Motori.News

Dal lato del pilota spagnolo, inoltre, ci sono alcune novità riguardanti le rotazioni dei motori. Ad Imola, infatti, è stata sostituita la prima unità sulla macchina numero 55 dopo l’incidente di Melbourne che, però, potrà continuare ad essere utilizzata. A partire dal Gran Premio di Miami, il primo propulsore sarà usato solo per le prove libere, salvo poi essere ricambiato al sabato con uno più nuovo.

Barcellona, obiettivo annullamento porpoising

In occasione del Gran Premio di Spagna, che andrà in scena due settimane dopo quello di Miami, la Rossa terminerà la prima tornata di aggiornamenti. Questi, però, saranno legati all‘aereodinamica, al fine di annullare il porpoising, tenaglia di tutti i team.

La Ferrari, dopo la battuta d’arresto ad Imola, vuole subito raddrizzare la stagione per confermarsi come la squadra da battere.

L’articolo Ferrari, nuovi aggiornamenti a Miami per il riscatto proviene da Motori News.