Maggio 23, 2022

Formula 1, Pirelli conservativa per i primi tre GP

Pirelli, azienda italiana fornitrice degli pneumatici per la Formula 1, ha optato mescole più dure per i primi tre appuntamenti di questa nuova, rivoluzionaria, stagione.

Mario Isola Pirelli
Mario Isola, capo di Pirelli Motorsport- Motori.News

La stagione 2022 è un nuovo “anno zero” per la Formula 1. Il circus si prepara, infatti, per una rivoluzione regolamentare. Le vetture sono completamente cambiate, dai profili molto più semplificati e con un ritorno all’ “effetto suolo”. Con loro sono cambiati anche gli pneumatici.

Pirelli, fornitrice delle gomme per la categoria dal 2011, ha introdotto un nuovo prodotto in conformità alle esigenze delle nuove monoposto. Si trattano di pneumatici da 18 pollici, con una nuova spalla e molto più pesanti. Vedremo il loro comportamento per la prima volta giovedì con i test in Bahrain, ma intanto la casa monzese ha già diramato le mescole per i primi tre GP stagionali.

PUÒ INTERESSARTI>>> Formula 1, alla scoperta delle nuove gomme da 18′

Pirelli, mescole più dure per un nuovo inizio

La stagione 2022 aprirà i battenti il 20 marzo sempre sul circuito di Sakhir, in Bahrain. Segue la tappa in Arabia Saudia la settimana successiva, per arrivare tra l’8 e il 10 Aprile a Melbourne, in Australia.

Su una scelta di cinque tipi di mescole, Pirelli ha optato per le più dure per la prima gara. In pista ci saranno le gomme C1, C2, C3, una scelta molto più conservativa rispetto allo scorso anno dove si è prediletto una terna più morbida.

Invariato il tipo di pneumatici sul circuito di Jeddah che è entrato la scorsa stagione in calendario come penultima tappa, oggetto di diverse controversie ma altrettanto spettacolo. Mario Isola, direttore del reparto motorsport della casa monzese, ha scelto le mescole C2, C3, C4.

Dopo due anni di assenza, il circus ritorna finalmente in Australia. Il circuito di Albert Park, a Melbourne, si è dichiarato indisponibile durante l’emergenza pandemica ma, intanto, ci sono stati dei lavori. Oltre alle tribune e al paddock, ci sarà anche un nuovo layout della pista, con alcune curve più larghe e la chicane 9-10 completamente rimossa e sostituita da un lungo rettilineo. In questo circuito, stando alle stime più veloce di 5 secondi, saranno usate le gomme C2, C3 e C5. Quest’ultima è la più morbida del lotto e si prevedranno rapidissimi giri di qualifica.

Il conto alla rovescia sta per terminare: è ormai tutto pronto per la stagione 2022.

 

L’articolo Formula 1, Pirelli conservativa per i primi tre GP proviene da Motori News.