Agosto 20, 2022

Mazda cx-60, potenza e bellezza con un DNA tutto giapponese

Con l’introduzione della nuova CX-60, Mazda ha ridotto di molto le distanze con audi e bmw, presentando un Suv elegante con motorizzazione Hybrid.

Mazda cx-60
Mazda cx-60 – Motori.News

La nuova Cx-60 scrive un nuovo capitolo in casa Mazda, inserendo nel proprio listino la prima Ibrida Plug-in. Vedendola da fuori si percepisce subito la sua natura imponente ed elegante, è un Suv di lusso che vuole confrontarsi direttamente con i modelli X3 di BMW e Q3 di Audi, e ci riesce benissimo.

Ma oltre ad essere il Suv più lussuoso e grande di casa mazda, è anche l’auto più potente mai costruita dal produttore giapponese.

Mazda CX-60 filosofia e caratteristiche

Il design della CX-60 nasce dall’ispirazione ed evoluzione del Kodo design, ovvero la filosofia stilistica e creativa che da vita alle auto di casa Mazda. Peter Britwhistle, il designer delle auto della casa giapponese, ha come obiettivo di creare qualcosa che mai sia stato fatto precedentemente senza però allontanarsi dalla sua storia. Infatti la linea delle sue auto riprendono molto le linee energetiche ed armoniche che circondano la cultura Giapponese.

Mazda cx60 su strada
Mazda cx60 su strada – Motori.news

Anche gli interni sposano lo stile del Kodo design sfoggiando rifiniture da auto premium. Sono stati utilizzati legno e tessuti di alta qualità in pelle Nappa, con cuciture visibili in stile giapponese. Il display di infotainment widescreen da 12.3 pollici viene gestito mediante il joystick situato subito dopo il bracciolo centrale. Nelle varie versioni disponibili si possono avere i sedili riscaldati, e aggiungendo un kit si possono includere anche i sedili posteriori.

La CX-60 si presenta infatti come un auto dalle linee semplici e morbide. Frontalmente spicca la grande calandra che si va ad integrare perfettamente con i fari tramite due strisce luminose a LED.

mazda cx 60
mazda cx 60 – Motori.news

Proseguendo le linee morbide laterali vengono interrotte soltanto dalle nette scanalature dei grandi passaruota che ospitano cerchi da 18 o 20 pollici. Posteriormente è stato adottato un piccolo spoiler e 4 terminali di scarico che fanno intendere l’animo sportivo di questo modello.

mazda cx60 fiancata
mazda cx60 fiancata – Motori.news

Nel suo lancio previsto questo autunno, la CX-60 sarà proposta soltanto nella versione hybrid plug in, affiancando al motore a benzina quattro cilindri da 2.5 litri skyactiv un motore elettrico da 100 Kw che insieme producono ben 323cv e 500 Nm di coppia. La batteria ha una capacità di 17,8 kW/h che garantisce circa 60 km di autonomia in modalità puramente elettrica

La potenza ha disposizione è tanta da permettere ad un auto cosi imponente di effettuare lo 0-100 Km/h in soli 5,8 secondi, anche grazie al al cambio ad 8 rapporti automatico, ed avere una velocità massima di 200km/h.

mazda cx60 interni
mazda cx60 interni – Motori.news

Tanta tecnologia a disposizione

La potenza è nulla senza il controllo e la nuova CX-60 è equipaggiata con una serie di aiuti tecnologici all’avanguardia. Adotta il sistema Kinematic Posture control della sorella minore MX-5. Questo sistema riparte i freni alla ruota posteriore interna per controllare il rollio per una maggiore maneggevolezza.

Si hanno a disposizione diverse modalità che aiutano la trazione delle ruote a fronteggiare varie situazione: Normale, Sport, Off-Road, Traino, EV e Hill Decent Control.

mazda cx60 cruscotto
mazda cx60 cruscotto – Motori.news

Inoltre ha come sistema di sicurezza attivi il 360° view, cruise control con sistema di rilevazioni dei segnali i-ACC e il BSM che avverte la presenza di ostacoli in retromarcia.

Il prezzo parte dai 49900€ per il modello base Prime Line, fino ad arrivare al Takumi con prezzo di 54800€.

L’articolo Mazda cx-60, potenza e bellezza con un DNA tutto giapponese proviene da Motori News.