Agosto 9, 2022

MotoGP, Enea Bastianini sfata l’incantesimo di Marc Marquez

Enea Bastianini vince ad Austin e si riprende la testa della classifica MotoGP. L’obiettivo resta la top-5, il sogno è il titolo mondiale.

Enea Bastianini (Ansa)
Enea Bastianini – Motori.News

Enea Bastianini conquista la seconda vittoria stagionale nel campionato MotoGP e si porta nuovamente al comando della classifica, dopo averlo perso in seguito alla gara di Termas. Il pilota del team Gresini Racing regala un’altra gioia alla squadra di Nadia Padovani e va già oltre ogni aspettativa, un grande regalo agli forzi compiuti da Fausto Gresini e dalla sua famiglia.

Nel corso dei 20 giri del GP di Austin ha gravitato fra terza e quarta piazza, fino a quando la gomma soft degli avversari ha cominciato a degradarsi ed Enea Bastianini, forte nel gestire gli pneumatici, ha assestato il colpo vincente. Prima ha superato Jorge Martin e a cinque giri dalla fine anche Jack Miller, fino a quel momento saldamente in testa al gruppo. “Questa seconda vittoria è più bella perché ora sappiamo di essere coerenti e di poter essere in testa in ogni gara. Argentina a parte, che è stato un weekend molto strano per noi“.

Enea Bastianini cowboy di Austin

Enea Bastianini (Ansa)
Enea Bastianini – Motori.News

Un doppio colpo quello del ‘Bestia‘ che sa di giocarsi non solo il titolo MotoGP, ma anche una sella nel team factory per la stagione 2023. E lo fa vincendo proprio contro i contendenti a quel trono: Martin e Miller. “Belin! Una bella vittoria, ieri c’è sfuggita un po’ la pole position, ma oggi ci siamo rifatti. Soprattutto all’inizio ho cercato di gestire un po’ le energie, sapevo che sul finale sarebbe stato fondamentale. Ho visto Rins che cercava di sorpassarmi continuamente, riusciva a sfruttare i suoi punti forti. Ho iniziato a osare qualcosina in più, sono riuscito a superare sia Jorge Martin che Jack Miller, ho fatto un piccolo gap che mi ha permesso di imporre il mio ritmo e vincere la gara“.

Ha rifilato poco più di due secondi ad Alex Rins e Jack Miller, nel finale Enea Bastianini era un fiume in piena, impossibile da fermare. Merito di una sapiente gestione della gomma posteriore, ma anche di un talento che gradualmente sta sbocciando: “Stavolta più che salvare le gomme ho pensato a gestire me stesso, per non arrivare troppo fiacco alla fine. Negli ultimi giri stavo bene, tutto perfetto“.

Vince su quella che era la pista per eccellenza di Marc Marquez, che qui ha vinto sette gare su otto fino allo scorso anno. Ma il pilota romagnolo ha spezzato l’incantesimo di Austin: “Vediamo di cambiare le cose, sicuramente Marquez non era al massimo della forma. Comunque sono stato molto veloce, abbiamo fatto record della pista. Il nostro obiettivo resta la top 5, ma se arriva qualcosa di più come oggi non è male“.

L’articolo MotoGP, Enea Bastianini sfata l’incantesimo di Marc Marquez proviene da Motori News.