Settembre 26, 2022

MotoGP, la scelta Ducati: dopo Pecco Bagnaia, ecco la prima certezza

Ducati ha ufficializzato un secondo pilota per il 2023. Ora mancano gli altri, compreso il ballottaggio per il team factory… 

ducati-pramac-sachsenring-motogp
Ducati, una seconda certezza – MotoriNews

Mercato MotoGP sempre incandescente, molte squadre e tantissimi piloti non sono ancora certi del loro futuro. Tra loro c’è Ducati, che deve ancora sistemare ufficialmente sette dei suoi otto piloti. Nel corso delle prove del sabato al Sachsenring, Paolo Ciabatti ha fatto il punto sulla situazione attuale. In primis nega contatti ‘esterni’, ovvero con piloti non-Ducati per la prossima stagione. Conferma che c’è ancora un ballottaggio in corso per la sella ufficiale accanto a Pecco Bagnaia, ma ora c’è una certezza in più. Assicura infatti la permanenza nella casa di Borgo Panigale per un secondo pilota, che davvero non potevano permettersi di perdere… Manca la firma, ma a questo punto è una pura formalità.

L’italiano e lo spagnolo

“Ci prendiamo ancora un po’ di tempo” ha sottolineato Ciabatti a motogp.com. Si tratta della seconda sella ufficiale: Enea Bastianini e Jorge Martin sono gli unici candidati per quel posto nel 2023, non c’è nessun altro da considerare. “Probabilmente attenderemo fino alla seconda gara ad agosto, per essere certi della situazione.” Certo l’obiettivo primario è che entrambi rimangano in Ducati. E lo spagnolo ha già ipotizzato qualche altra alternativa… Ma a Borgo Panigale vogliono valutare anche lui. “Gli diamo un po’ più di tempo per correre senza problemi fisici.” Ora sta tutto ai due piloti, chi riuscirà ad averla vinta? Si aprono le scommesse. Paolo Ciabatti ha poi negato con forza l’ipotesi di contatti con un pilota in arrivo da un altro costruttore. Nello specifico Joan Mir, campione MotoGP 2020 ed in uscita da Suzuki, casa prossima ad un nuovo addio al Motomondiale. “Ho sentito qualche menzione. È un grande pilota, ma non abbiamo mai parlato con lui.”

La conferma

Tornando a guardare solo i ragazzi della truppa Ducati, c’è invece una certezza in più e si chiama Johann Zarco. “Rinnoveremo con lui in Pramac.” Costante, solido, esperto, nessun problema a fare anche il “collaudatore” (al contrario di molti altri, anche in casa Ducati): un pilota decisamente importante per la truppa di Borgo Panigale. Dopo Pecco Bagnaia, ecco quindi la seconda conferma per il costruttore italiano, che deve ancora sistemare buona parte delle sue pedine. Non si guarda ad altri per il team factory, ma qualcosa si muove nei team satellite, potrebbe esserci anche qualche possibile “annuncio a sorpresa”, come lui stesso ha confermato…

L’articolo MotoGP, la scelta Ducati: dopo Pecco Bagnaia, ecco la prima certezza proviene da Motori News.