Settembre 26, 2022

MotoGP, la svolta clamorosa di KTM: e se rimanesse chi doveva andarsene?

KTM ha annunciato l’arrivo di GasGas in MotoGP 2023. Si legherà a Tech3, a cui manca il secondo nome. E potrebbe esserci una mossa a sorpresa. 

ktm-motogp-mossa-a-sorpresa
KTM prepara la mossa a sorpresa – MotoriNews

Nel fine settimana al Red Bull Ring sono successe parecchie cose. KTM in particolare ha fatto il suo atteso annuncio, ufficializzando l’entrata in MotoGP del marchio GasGas con Tech3. Cambierà poco la situazione, nel senso che le moto saranno comunque le RC16 della casa austriaca, solo col nome spagnolo su di esse. Il primo pilota sicuro è Pol Espargaro, per il secondo bisogna attendere ancora. Ma è proprio su questo punto che ci sono ora più dubbi che altro, visto che è comparsa un’ipotesi clamorosa nel corso del GP in Austria. Si parlava della conferma di Remy Gardner, della promozione di Augusto Fernandez dalla Moto2, ma c’è ora una terza idea che ha spiazzato tutti.

KTM deve decidere

Il team ufficiale è ormai confermato da tempo, manca solo l’ultimo tassello nel team satellite Tech3. Che l’anno prossimo si legherà a GasGas, diventando anch’esso una sorta di squadra factory, ma sempre in collaborazione con KTM. Le alternative per quanto riguarda la seconda RC16 ci sono, anche se c’è già una delusione confermata. Nel corso del GP d’Austria infatti Remy Gardner ha ammesso amaramente che non c’è un posto per lui in MotoGP nel 2023. Sorprendente: è il campione Moto2 in carica, mentre il suo collega e vice-campione Raul Fernandez il posto ce l’avrà… Ma è la (paradossale) conferma che KTM non vuole più puntare nemmeno sull’australiano figlio d’arte. Un’ipotesi non smentita quindi rimane Augusto Fernandez. Lo spagnolo è reduce da un GP sottotono, ma è sempre in piena lotta per l’iride Moto2, a -1 dal nuovo leader Ai Ogura (che invece la MotoGP non la vuole proprio). Come detto però a Spielberg si è aperto un nuovo scenario per KTM/GasGas nel 2023.

E se rimanesse?

La conferma è arrivata proprio nella conferenza stampa dedicata nel corso dell’annuncio di GasGas. Pit Beirer ha dichiarato apertamente che vogliono Miguel Oliveira, al quale è stata fatta una nuova offerta. KTM non ha nessuna intenzione di lasciar andare il suo pilota portoghese, con il quale ha vissuto una lunga storia. Anche se l’ha ‘cacciato’ dal team factory in maniera imbarazzante… Anche Herve Poncharal, boss del team Tech3, conferma la situazione. “I vertici KTM stanno spingendo, i negoziati non si sono mai interrotti” ha dichiarato nel corso delle prove libere 2 in Austria. Certo non può dispiacergli, visto che con Oliveira ha vissuto il momento di gloria da quando s’è legato al marchio austriaco. Il pilota #88 ha parlato di “Nessuna offerta sul tavolo”, ma il colpo di scena è dietro l’angolo.

L’articolo MotoGP, la svolta clamorosa di KTM: e se rimanesse chi doveva andarsene? proviene da Motori News.