Agosto 20, 2022

MotoGP: Suzuki verso l’addio, amarezza e lacrime per i due piloti

L’addio di Suzuki getta nello sconforto team e piloti. Alex Rins in lacrime, Joan Mir preoccupato non solo per se stesso. 

rins-mir-motogp-suzuki
Mir e Rins, Suzuki – MotoriNews

Una bomba esplosa già 10 giorni fa alla fine dei test a Jerez e confermata solamente stamattina attraverso un comunicato ufficiale. Suzuki si sta davvero preparando ad abbandonare la MotoGP alla fine della stagione 2022. Una notizia improvvisa che ha gettato nello sconforto i due piloti e tutte le persone che nel team ci lavorano. Tantissimo personale che ha investito tutte le sue energie nel progetto della casa di Hamamatsu, che di punto in bianco invece abbandona. Un fatto ancora difficile da digerire: due piloti vincenti, due moto competitive… Eppure la scelta è stata fatta e non si torna indietro. Chiaramente c’è molta delusione nelle parole di Alex Rins e Joan Mir alla vigilia della tappa a Le Mans.

In lacrime

Il primo dei piloti citati è il più legato a Suzuki, visto che corre con questi colori da più tempo del compagno di box. “Lunedì dopo il test è stato durissimo ha ammesso Alex Rins in questo giovedì di dichiarazioni davanti ai media. Non nascondendo la commozione. “Mi sono messo subito a piangere. Abbiamo lavorato tantissimo per questo progetto, mi sono impegnato molto per cercare di diventare campione del mondo…” Ora però bisogna cercare di concludere la stagione nel miglior modo possibile. “L’ultimo campionato insieme, sarà davvero difficile. Ma dobbiamo cercare di fare la storia e di portare Suzuki il più in alto possibile.” Sarebbe il colmo se si riuscisse a dimostrare coi fatti che la casa di Hamamatsu ha sbagliato a puntare i suoi investimenti sulle quattro ruote invece che su due… Sul futuro non si esprime. “Ci penserà il mio manager.” 

Parole amare

Joan Mir con Suzuki ha vinto il titolo MotoGP nel 2020. Un risultato eccezionale, risulta incredibile credere nell’addio dopo i tanti successi ottenuti, oltre al grande impegno da parte di tutte le persone coinvolte nella squadra. E sono proprio loro in primo pensiero del maiorchino. “Ho pensato molto a tutte le persone del team” ha sottolineato a motogp.com. “Non sarà facile riuscire ad inserirli in altre squadre… Non riesco a pensare ad una soluzione.” Aggiungendo un eloquente “Non se lo meritano, non ce lo meritiamo.” Il #36 è davvero deluso di questa decisione di un marchio a cui è ormai legato a filo doppio. “Dobbiamo cercare di salutarci nel miglior modo possibile.” Ora anche il suo futuro è molto nebuloso, pur con qualche voce.. Ma niente di certo. “Sono ufficialmente sul mercato.”

L’articolo MotoGP: Suzuki verso l’addio, amarezza e lacrime per i due piloti proviene da Motori News.