Ottobre 6, 2022

Truffa buoni benzina, ci cascano tutti: invece di riempirti il serbatoio ti portano via tutti i soldi

Circola la truffa buoni benzina, dovete stare alla larga e segnalare il tutto alle forze dell’ordine, il rischio è di perdere tanti soldi.

Truffa buoni benzina
Truffa buoni benzina – Motori.News

Lo sappiamo come gira il mondo della truffa, quando c’è una cosa che va tanto, i truffatori tentano il colpo. I malviventi stanno cercando di colpire, una debolezza delle famiglie italiane. Stiamo parlando dei rincari di carburante, che hanno raggiunto prezzi davvero alti. La scusa è quella di ricevere un bonus, ma la realtà poi sarà molto diversa e ci costerà tantissimo. Scopriamo meglio questa truffa, che è già nota nella sua forma, va detto che gli agenti sono già a lavoro, per cercare di fermare i ladri.

La truffa sul bonus carburante

La truffa che sì sta palesando gira sul social network WhatsApp, e parla di un buono sulla benzina di 100 euro. L’allarme è stato lanciato da Lillo Vizzini, della Federconsumatori, che ha spiegato:” Diversi cittadini ci hanno contattato allo sportello della Federconsumatori di Palermo, per segnalarci un messaggio ricevuto molto ambiguo, su WhatsApp. Ovviamente il bonus di cui parla il messaggio non esiste, tanto che abbiamo già segnalato la truffa, al sito Bufale.net”.

Notifica di WhatsApp
Quando ricevete un messaggio su WhatsApp, state sempre attenti – motori.news

Il messaggio che ricevono i poveri malcapitati recita:” Da oggi tutte le stazioni regaleranno 10.000 buoni benzina da 100 euro per protestare contro il Governo e la guerra. Qui sotto è spiegato come ricevere il buono, prima che finiscono”. Il messaggio inoltre, contiene un link, che è da dove poi parte la truffa. Vizzini continua dicendo:” cliccate sul link per ottenere il bonus, verrete dirottati su una scheda da compilare con tutte le vostre informazioni personali”. Questa tecnica non la scopriamo di certo oggi, ma non tutti sanno che ha un nome in particolare.

Il metodo di truffa phishing, ma le forze dell’ordine sono già a lavoro

Il metodo di truffa phishing si è diffuso tantissimo, con l’arrivo delle nuove tecnologie e con gli smartphone. La truffa viene fatta tramite sms, e-mail o come in questo caso, messaggio su social network. Il testo della truffa, riporta sempre un guadagno per noi, che riceviamo sé clicchiamo su un link, che troviamo nel testo. Sé noi clicchiamo su quel collegamento, e immettiamo tutti i dati, siamo fregati. Oltre che ha rubarvi tutti i dati personali, i malviventi possono chiedervi i dati della vostra carta, e la conseguenza è che in poco tempo il vostro conto sia prosciugato.

Truffa al telefono
Attenti ai messaggi che ricevete, possono essere delle truffe – motori.news

La Polizia Postale sì è messa subito alla ricerca di questi truffatori, con la speranza di arrestarli il prima possibile. Il consiglio che viene dato dagli agenti è molto semplice, cancellare subito il messaggio ed evitare di cliccare sul link o di scaricare un allegato, che troviamo nel messaggio. La truffa è molto pericolosa come abbiamo visto, perché i nostri dati potrebbero essere usati per chissà cosa, oltre a non avere più un soldo sul nostro conto corrente. Fate attenzione quindi, e non aprite mai messaggi di persone che non conoscete.

L’articolo Truffa buoni benzina, ci cascano tutti: invece di riempirti il serbatoio ti portano via tutti i soldi proviene da Motori News.