Agosto 9, 2022

Buoni benzina, non scegliere questi: ti rubano un sacco di soldi | Altro che pieno

Vuoi 100 euro di buoni benzina? Oggi le truffe con il phishing sono sempre di più. E purtroppo tanti utenti onesti ne fanno le spese

Truffa Buoni benzina
Truffa Buoni benzina – Motori.News

Milioni di italiani sono ormai allo sfinimento non solo psichico e fisico, dovuto alla pandemia di Covid-19, ma anche economico, a causa della crisi che ha invaso il nostro Paese, soprattutto dopo l’invasione della Ucraina da parte della Russia. Sono, secondo l’Istat, poco meno di 6 milioni ormai, i cittadini che vivono sotto la soglia di povertà. E molti di più quelli che riescono a stento ad arrivare alla fine del mese. E allora, quando qualcuno propone soluzioni facili, come il fatto di ottenere con un click 100 euro di buoni benzina, sono in molti a farlo.

Come funziona la truffa dei buoni benzina su WhatsApp

Ma questa è una truffa vera e propria, ordita sul canale social WhatsApp da qualche malintenzionato, che cerca di carpire i vostri dati sensibili, qualora voi rispondiate al messaggio, fornendo alcune indicazioni personali.

Lillo Vizzini di Federconsumatori, ha raccontato così cosa sta succedendo: “Alcuni cittadini hanno già chiamato lo sportello Federconsumatori di Palermo per segnalare l’anomalo messaggio ricevuto via WhatsApp.

Una pompa di benzina con le fluttuazioni della petrolio.jpg
Una pompa di benzina – motori.news

Esso fa intravedere la possibilità di ottenere un buono carburante, da una grande compagnia italiana, di 100 euro. Naturalmente il buono non esiste. La truffa era già stata segnalata dal sito Bufale.net”.

Se andiamo a leggere il messaggio, c’è scritto esattamente questo: “Da Oggi tutte le stazioni regaleranno 10.000 buoni benzina da 100 € per protesta contro il governo e la guerra. Qui sotto è spiegato come ricevere il buono, prima che finiscono”.

Ecco come non farci mai rubare i soldi

Vizzini continua  spiegare: “Se si clicca sul link, per ottenere il buono, si viene dirottati su una scheda da compilare con tante informazioni personali. La stessa tecnica è utilizzata, stavolta, tramite un sms che sembra pervenire dal Ministero della salute per informare che il Green pass è stato clonato e induce, attraverso il link, a scaricare il nuovo.

Messaggio truffa buoni benzina
Messaggio truffa buoni benzina – motori.news

È fondamentale sapere che richieste attendibili di dati personali e bancari non perverranno mai attraverso il telefono, la posta elettronica, sms o messaggi whatsapp. mail sms messaggi vanno cestinati, soprattutto in presenza di allegati che non vanno aperti mai. In caso di dubbi chiamare consultare una associazione di consumatori”.

Quindi la raccomandazione che va fatta a tutti (ci raccomandiamo di farlo sapere e condividere questo tipo di articoli il più possibile), e di stare sempre all’erta e, non fornire mai alcun tipo di indicazione, anche se provengono da enti o social che hanno la vostra massima fiducia.

L’articolo Buoni benzina, non scegliere questi: ti rubano un sacco di soldi | Altro che pieno proviene da Motori News.