Ebimotors, l’europeo GT4 di Monza lascia tutti con l’amaro in bocca

Ebimotors, l’europeo GT4 di Monza lascia tutti con l’amaro in bocca

Non è partita con il piede giusto la nuova esperienza di Ebimotors. Il team di Cermenate (CO) si è presentato per la prima volta al via del campionato europeo GT4 proprio sulla pista di casa a Monza.

La Porsche numero 10 di Gnemmi-Pera

Due gli equipaggi al via. La coppia Paolo Gnemmi e Riccardo Pera che difendeva i colori della scuderia di Enrico Borghi sulla Porsche 718 Cayman GT4 Clubsport Manthey-Racing numero 10. L’altra vettura gemella è stata affidata al russo A.Solukovtsev, team Iskra Motorsport by Ebimotors. Da tenere presente l’elevatissimo numero di iscritti nella prova brianzola con ben 46 auto iscritte.

Le qualifiche del sabato mattina hanno dato ottimi responsi cronometrici. Paolo Gnemmi ha fatto segnare il 23° tempo assoluto con un sesto piazzamento di categoria a solo 1.4 secondi dal leader assoluto ed a meno di un secondo dalla prima posizione di classe PRO-AM.

Poi, nelle qualifiche 2, il secondo tempo assoluto di Riccardo Pera, nonchè primo di classe PRO-AM. Insomma i presupposti per due gare tiratissime c’erano tutti. La volontà del duo di Ebimotors era quella di puntare al podio, che si sarebbe rivelato un’enorme soddisfazione, visto il folto gruppo di pretendenti e l’elevatissimo livello degli equipaggi presenti.

Purtroppo in Gara 1 la Porsche 718 Cayman GT4 Clubsport Manthey-Racing, mentre si trovava in ventesima posizione assoluta e quinta di classe, è stata coinvolta in una toccata che ha probabilmente compromesso l’impianto frenante. Gnemmi ha poi perso il controllo della vettura e non ha potuto fare a meno di impattare con una Chevrolet Camaro alla variante della Roggia.

Gnemmi se l’è cavata con alcune contusioni e la vettura non ha potuto prendere parte a Gara 2

La Porsche di ISKRA Motorsport

Positiva, invece, l’esperienza del russo Solukovtsev. Al debutto sull’auto di Ebimotors, il pilota ha fatto vedere ottimi miglioramenti ed un feeling con l’auto aumentato rispetto alle prime libere. Da segnalare che per lui era anche la prima esperienza a Monza. Solukovtsev è stato capace di scendere di 2 secondi sul tempo sul giro. Con un 42° ed un 43° posto rispettivamente in Q1 ed in Q2, il pilota ha saputo risalire in 36esima ed in 27esima posizione nelle due gare. Alla fine si è detto fortemente soddisfatto del lavoro dei meccanici e del team.

L’articolo Ebimotors, l’europeo GT4 di Monza lascia tutti con l’amaro in bocca proviene da Motori News.

Redazione

Redazione