MotoGP, Franco Morbidelli rivela: “Mi piacerebbe correre per la VR46 in futuro”

MotoGP, Franco Morbidelli rivela: “Mi piacerebbe correre per la VR46 in futuro”

Fino al termine della scorsa stagione 2020 del campionato mondiale di MotoGP, Franco Morbidelli, pilota Yamaha del team Petronas, è stato ad un passo dal vincere il titolo iridato. Il mondiale è stato vinto dallo spagnolo Joan Mir su Suzuki, mentre il 26enne romano si è laureato per pochi punti vice-campione del mondo. Il ‘morbido’ era considerato comunque uno dei piloti più in forma in classe regina, chiudendo la stagione passata con un primo posto in Valencia ed un secondo posto a Portimao. Dei risultati che lasciavano presagire sicuramente un 2021 da vero protagonista e con podio assicurato in ogni gara. Fino ad oggi, però, tale presagio non si è ancora verificato, il pilota è riuscito a raccogliere solo 17 punti e nessun podio. Ciò che resta è ancora la fiducia che il numero 21 continua ad avere.

Franco Morbidelli ha la stoffa da campione, come già detto sopra, lo scorso anno è stato ad un passo dalla vittoria del titolo mondiale, malgrado non guidasse una moto ufficiale. Il potenziale c’è e il pilota Petronas crede di poter fare ancora meglio. Come spiega in un’intervista rilasciata al sito ‘crash.net’, crede che, con le regole attuali, un pilota satellite sia in grado di lottare per il campionato. Ed ha ancora più possibilità se ha aggiornamenti recenti. Questo è chiaramente un messaggio specifico, forte e indirizzato alla Yamaha ufficiale.

Il team-mate e amico di Valentino Rossi ha poi aggiunto alcune dichiarazioni in merito alle prestazioni vincenti del suo ex compagno di team Fabio Quartararo, oggi alla guida della Yamaha Factory Racing. Morbidelli ha spiegato che la Yamaha ufficiale è un po’ più forte sulle gomme ed è più veloce in rettilineo. Analizzando il weekend di Portimao, il romano ha faticato in qualifica ma aveva un ottimo ritmo di gara. Però non poteva nemmeno aumentare quel passo in nessun momento della corsa, a differenza degli altri marchi e anche delle altre Yamaha ufficiali.

In vista del prossimo futuro Franco Morbidelli ritiene che si sta avvicinando anche il momento di programmare le prossime mosse circa il mercato piloti. Il 26enne ha le idee ben chiare su questo aspetto, infatti, gli piacerebbe correre per la VR46 in futuro. Ora però crede che per loro sia giusto puntare sui piloti più giovani. Alla domanda se si vedesse in sella ad una moto ufficiale per il 2022, il #21 ha risposto che sarebbe bello, anche se resta concentrato sulla Yamaha Petronas.

L’articolo MotoGP, Franco Morbidelli rivela: “Mi piacerebbe correre per la VR46 in futuro” proviene da Motori News.

Redazione

Redazione