Ottobre 6, 2022

MotoGP, LCR Honda e Aprilia RNF: le uniche incognite di mercato

Mancano ancora diversi contratti da firmare e selle libere da occupare. Un riepilogo estivo del mercato piloti MotoGP.

Alex Rins (Ansa)
Alex Rins – Motori.News

Il campionato del mondo di MotoGP si è fermato per la pausa estiva, ma dietro le quinte si continua a lavorare. Da una parte i tecnici che cercano di trovare nuove soluzioni per sviluppare i loro prototipi, mentre i manager sono impegnati a limare gli ultimi dettagli dei rinnovi di contratto. Ancora diverse le selle non assegnate ufficialmente, ma che le anticipazioni di mercato hanno già assegnato.

Nell’ultimo round di Assen Ducati Gresini ha ufficializzato l’arrivo di Alex Marquez che, dopo tre stagioni in Honda alquanto deludenti (due soli podi), ha deciso di cambiare aria. Salterà in sella ad una Desmosedici non ufficiale dal prossimo anno, al suo fianco il pilota romano Fabio Di Giannantonio. Restando nell’orbita Ducati, prima di Misano verrà decretato il nome di chi salirà nella squadra factory, uno tra Jorge Martin ed Enea Bastianini.

Rebus Aprilia RNF e LCR Honda

Joan Mir (Ansa)
Joan Mir – Motori.News

Più complicata, ma non proprio, la situazione in orbita Honda. Marc Marquez resta la punta di diamante, almeno fino al 2024, mentre Pol Espargarò dovrebbe ritornare in sella alla KTM RC16 del team Tech3 di Hervè Poncharal. Al suo posto arriverà Joan Mir, anche se il contratto ancora non è stato ufficializzato. Nella squadra satellite LCR approderà invece Alex Rins, mentre resta l’incognita sul pilota giapponese sponsorizzato Idemitsu.

Taka Nakagami entro il ritorno dalla pausa estiva vorrà conoscere il suo futuro e ne ha tutto il diritto. Due le possibili ipotesi: un altro anno con il team di Lucio Cecchinello, oppure un nuovo ruolo in veste di collaudatore, con Ai Ogura che salirebbe dalla Moto2. La seconda ipotesi sembra la più plausibile.

Yamaha proseguirà con due solo moto, quelle di Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. Non avrà più un team satellite dopo che RNF ha scelto di volare in Aprilia. Andrea Dovizioso e Darryn Binder non sembrano avere grandi possibilità per proseguire, con il secondo che dovrebbe scalare in Moto2. A questo punto ci sono due selle libere con le Aprilia RS-GP22. Una verrà affidata a Miguel Oliveira, l’altra a Raul Fernandez, anche se non sono da escludere cambiamenti all’ultimo minuto.

KTM ha optato per Jack Miller al fianco di Brad Binder. Nella squadra satellite Tech3, invece, viene riconfermato Remy Gardner e arriverà Pol Espargarò, nel tentativo di riprendere da dove aveva lasciato nel 2020. Suzuki non sarà rimpiazzata da nessun costruttore, almeno per il prossimo anno.

L’articolo MotoGP, LCR Honda e Aprilia RNF: le uniche incognite di mercato proviene da Motori News.