Maggio 22, 2022

MotoGP, qualifiche GP Argentina: impresa storica di Aprilia, rabbia Bagnaia

Storica pole position di Aprilia nelle Qualifiche del Gran Premio di Argentina: Aleix Espargarò piazza il best lap, prima fila per Luca Marini.

Luca Marini (Ansa)
Luca Marini – Motori.News

Le qualifiche del Gran Premio di Argentina regala un risultato storico per il marchio italiano Aprilia: Aleix Espargarò conquista la pole position firmando il miglior crono in 1’37″688, regalando la prima pole nella storia della Casa di Noale in MotoGP. Il layout di Termas de Rio Hondo sembra calzare a pennello alla RS-GP: erano oltre venti anni che la squadra veneta non conquistava una pole: “Sono contento per tutta le gente di Noale, l’Aprilia è stata la moto più rapida di tutte e anche Maverick sta facendo dei passi in avanti“.

Dalla prima fila scatteranno due Ducati, ma non quelle del team factory. Seconda piazza per Jorge Martin del team Pramac Racing che si ferma a 151 millesimi dal crono del connazionale di Aprilia: “Sono molto contento anche se non abbiamo fatto la pole, non mi aspettavo un giro così da Alex – ha detto ai microfoni di Sky Sport MotoGP -. Sono fiducioso per domani, il ritmo è buono e siamo pronti“.

Marini in prima fila, rabbia di Bagnaia

Fabio Quartararo (Ansa)
Fabio Quartararo – Motori.News

Terza finestra in griglia di partenza per Luca Marini del team Mooney VR46, una delle due squadre, insieme a Gresini Racing, ad essere maggiormente penalizzate per il ritardo nell’arrivo dell’aero cargo in Argentina. Un risultato che ripaga il lavoro svolto dalla squadra di Valentino Rossi che ha iniziato a lavorare a notte fonda per allestire i box e allestire le Ducati Desmosedici GP. “Una grande soddisfazione, perché oggi sono riuscito a dimostrare il mio potenziale – ha affermato Marini -. Con la moto abbiamo avuto qualche problema all’inizio dell’anno, ma con la squadra siamo riusciti a risolverli quasi tutti. Spero di ritrovarmi in questa posizione più volte quest’anno. Ruingrazio i meccanici che sono venuti qui alle 4 per preparare la moto“.

In seconda fila troviamo la Honda di Pol Espargarò, l’Aprilia di Maverick Vinales e la Yamaha di Fabio Quartararo. Terza fila occupata dalle Suzuki di Alex Rins, Joan Mir e la Ducati di Johann Zarco. 10° Takaaki Nakagami che ha mostrato un buon ritmo sin dal mattino in sella alla RC213V, con Jack Miller e Brad Binder che completano la quarta fila.

13° Enea Bastianini che manca la Q2 per un soffio, verrà affiancato da Pecco Bagnaia e Franco Morbidelli. Il piemontese della Ducati ha mostrato segni di nervosismo sin dal termine delle FP2, probabilmente nei riguardi di Pol Espargarò, ma nelle qualifiche qualcosa non ha funzionato con la sua Ducati GP22. 17° Marco Bezzecchi che precede Andrea Dovizioso, in difficoltà anche in questo week-end del GP di Argentina. 20° Fabio Di Giannantonio, chiudono i tre rookie Raul Fernandez, Remy Gardner e Darryn Binder, con il collaudatore Honda Stefan Bradl (sostituto di Marc Marquez) in ultima posizione.

L’articolo MotoGP, qualifiche GP Argentina: impresa storica di Aprilia, rabbia Bagnaia proviene da Motori News.