MotoGP: Yamaha e Petronas ancora insieme, a lavoro per un accordo di cinque anni

MotoGP: Yamaha e Petronas ancora insieme, a lavoro per un accordo di cinque anni

L’intento è quello di proseguire con la Yamaha per un accordo di altri cinque anni. Questo è ciò che ha dichiarato Razlan Razali, team manager di Petronas. Il contratto quinquennale tra i promotori del Mondiale di MotoGP e i costruttori giunge al termine del 2021, dunque i team si sono già messi a lavoro per accordarsi dal 2022 al 2026.

Il primo che ha confermato la firma dell’accordo è stato KTM, che prosegue la sua permanenza in classe regina per il secondo anno. Gli altri costruttori, ovvero Honda, Suzuki, Yamaha e Ducati, sicuramente si accorderanno, ma per il momento, non è stato ancora firmato nulla.

Secondo alcune indiscrezioni il team Petronas sarebbe intenzionato a cambiare partner, passando quindi da Yamaha a Suzuki, che insieme ad Aprilia, fa parte degli unici produttori a non avere un accordo con team satellite. Però stando alle dichiarazioni rilasciate dal team manager Razali, ora come ora è importante restare con la Yamaha.

Per la stagione 2021 di MotoGP il Sepang Racing Team Petronas ha ufficializzato l’accordo con Valentino Rossi, che verrà schierato in sella alla Yamaha YZR M1 Factory. Malgrado Petronas fosse un team giovane, ha già dimostrato di essere un top team. Questo è ciò che puntualizza il nove volte campione del mondo. La squadra è molto seria e ben organizzata. Ricordiamo che nelle sue due stagioni in classe regina, il team Petronas Yamaha SRT ha riscontrato ottimi risultati sia con Franco Morbidelli che con Fabio Quartararo. Ha registrato, inoltre, 13 podi e secondi posti.

Il manager del team malese ha spiegato che sono interessati a continuare in MotoGP oltre il 2021, vogliono restare il più a lungo possibile. Malgrado alcune opzioni con altri produttori, si ritengono abbastanza a loro agio con il loro attuale rapporto con la Yamaha. Il marchio dei Tre Diapason ha sostenuto il team malese fin dal primo anno e Razali crede che sia nell’interesse della loro squadra, Yamaha e Petronas, vedere se riescono ad estendere la collaborazione per più di tre anni. Stanno parlando e lavorando per chiudere un accordo per altri cinque anni, dunque fino al 2026.

Dal momento in cui l’accordo verrà formalizzato con Dorna Sports per il periodo quinquennale 2022-2026, la Yamaha avrà il compito di decidere a chi affidare le moto satellite.

L’articolo MotoGP: Yamaha e Petronas ancora insieme, a lavoro per un accordo di cinque anni proviene da Motori News.

Redazione

Redazione