Nuova ammiraglia Alfa Romeo: nel 2025 al posto della Ghibli?

Nuova ammiraglia Alfa Romeo: nel 2025 al posto della Ghibli?

Come abbiamo affermato pochi giorni fa in un nostro speciale, la crisi del marchio Alfa Romeo si è fatta davvero pesante negli ultimi anni. Poche idee, poche vendite e pochi modelli in commercio. La volontà di diventare un brand premium per minacciare le avversarie tedesche si è fatta sempre più un’utopia.

Con l’ingresso nel gruppo Stellantis si aprono, però, nuovi scenati futuri. Forse questa sarà la volta buona per rivedere un’Alfa Romeo in forma. La cura di Tavares, neo CEO del gruppo, si inizierà a vedere dal 2022. La Tonale sarà lanciata entro la fine di quest’anno ed andrà a regime il prossimo anno. Questo C suv farà ancora parte del vecchio corso. Poi vedremo un terzo e più piccolo suv, chiamato Brennero, basato su piattaforma e tecnologia francese e costruito in Polonia.

La strategia dei prossimi anni (2022-2023) sarà sicuramente incentrata sui suv, ma a seguire potremmo vedere finalmente novità anche extra. Si vocifera da tempo dell’arrivo della nuova Giulietta dopo la Brennero. Tra 2024 e 2025 potrebbero riaprirsi chances concrete per il ritorno di un’ammiraglia con marchio Alfa Romeo.

Le immagini dell’articolo sono state prese dal filmato Youtube preso dal canale Rons Rides. Di seguito il link al filmato:

Sono queste le informazioni riportate dal sito di informazione motoristica spagnolo Motor.es.

La Casa del Biscione è assente dal segmento E dall’inizio del 2008, quando sono stati venduti gli ultimi esemplari della 166. Una latitanza che potrebbe durare quindi quasi un ventennio, ma che potrebbe essere colmata nell’arco dei prossimi 5 anni grazie a Stellantis. L’idea potrebbe essere quella di prendere il posto della Maserati Ghibli il cui futuro è ancora un’incognita.

L’auto mostrata nelle immagini potrebbe chiamarsi Alfa Romeo 169. Si tratterebbe di una maxi berlina sportiva lunga attorno ai 490 cm da porre al di sopra della Giulia e con l’obiettivo di contrastare colossi come l’Audi A6, la BMW Serie 5 e la Mercedes Classe E. Per rendere popolare quest’auto, ci sarà probabilmente bisogno di lanciarla anche in versione station wagon.

La piattaforma dedicata potrebbe essere la “Giorgio” evoluta in modo tale da poter ospitare anche versioni ibride plug-in ed addirittura elettriche. Motori da 200 a 600 CV e prezzo di partenza di circa 60 mila euro. Ovviamente si tratta ancora di supposizioni che necessitano di conferma. Seguiteci per aggiornamenti.

L’articolo Nuova ammiraglia Alfa Romeo: nel 2025 al posto della Ghibli? proviene da Motori News.

Redazione

Redazione