Settembre 24, 2022

Pol Espargarò saluta Honda: “Non vado in cerca di soldi”

Pol Espargarò è in procinto di annunciare il ritorno in KTM dopo un difficile biennio con la Honda: le sensazioni del pilota di Granollers.

Pol Espargaro (LaPresse)
Pol Espargaro – Motori.News

Quando nell’estate 2020 ha deciso di firmare con la Honda per il biennio MotoGP 2021-2022, Pol Espargarò mai avrebbe immaginato risultati così deludenti. Due soli podi in un campionato e mezzo in sella alla RC213V e una serie di complicazioni tecniche che hanno destabilizzato la fama di moto vincente per il prototipo dell’Ala dorata. In assenza di Marc Marquez l’evoluzione sembra andata in crisi e gli ingegneri HRC hanno perso un po’ il bandolo della matassa.

Una situazione incresciosa per il minore dei fratelli Espargarò, che ancora non ha reso ufficiale il suo futuro, ma tutto lascia pensare che ritornerà in sella alla KTM RC16 dal 2023. Con la moto della Casa di Mattighofen aveva collezionato cinque podi nel 2020 e chiuso la stagione al 5° posto, vederlo andare via sembrava un azzardo, ma ormai aveva firmato con il team di Alberto Puig. Impossibile rinunciare all’offerta di una squadra che si era assicurata sei titoli mondiali negli ultimi sette anni.

Pol Espargarò e Honda ai titoli di coda

Pol Espargaro (Ansa)
Pol Espargaro – Motori.News

In un’intervista a On-Track Off-Road, il pilota Honda ha analizzato la sua situazione non certo semplice. A cominciare dal nuovo livello di competizione della classe MotoGP, dove la distanza tra team factory e team satelliti si è ulteriormente assottigliata. “Adesso la competitività è molto più alta, i piloti sono più giovani e veloci. E le moto sono molto più competitive. Ciò rende la categoria molto più difficile“.

Fino a pochissimi anni fa le moto non richiedevano la preparazione atletica di oggi. I prototipi sono più energici e muscolosi, costringono ad un duro e costante lavoro in palestra. Dopo la firma per KTM “mi sono reso conto che non tutte le moto sono esattamente uguali – ha sottolineato Pol Espargarò -. Avevo bisogno di intensificare la mia preparazione e ho iniziato ad allenarmi duramente. Ed è cambiato il modo in cui mi avvicino ai fine settimana“.

Dopo un primo anno in sella alla Honda il pilota di Granollers si aspettava un balzo in avanti nel 2022. Tutto era iniziato al meglio con un podio nella gara d’esordio a Losail, ma round dopo round si è reso conto che qualcosa non funziona con la Honda. “Non è andata come previsto… ma di solito niente va come previsto! Hai delle aspettative e a volte arrivano. Non ci aspettavamo di andare così male“, ha concluso Pol. “Mi piace molto la Honda e mi trattano molto bene. Ma non sono il tipo di pilota in cerca di soldi o di un contratto con cui correre come terzo pilota fino a quando non avrò 35 anni. Voglio sentirmi competitivo“.

L’articolo Pol Espargarò saluta Honda: “Non vado in cerca di soldi” proviene da Motori News.