Agosto 9, 2022

Quando si è di fretta si lascia l’auto ovunque, ma qui evita di metterla | La multa è una stangata

Quando andiamo di fretta e cerchiamo un parcheggio, anche se il motivo è serio, evitiamo assolutamente di posteggiare l’auto in questi posti.

Parcheggio ovunque multe
Parcheggio: multe – Motori.News

Capita molto spesso a tutti noi di avere un appuntamento urgente, e non riuscire a trovare il posto per parcheggiare la macchina. Anche se la colpa non è nostra, ma per esempio del traffico, non abbiamo comunque nessua giustificazione valida, ai fini della legge, per parcheggiare in determinati posti.

Rispettiamo queste regole con l’auto o sono guai!

A redigere tutte le regole di comportamento degli automobilisti, come sappiamo, è il Codice della Strada, che determina in maniera sistematica le norme che ogni guidatore, sia di auto che di moto, deve attentamente seguire.

Nelle settimane passate, ci siamo occupati di tanti articoli che riguardano il suddetto codice. E quello che abbiamo imparato, è che tanti gesti che noi comunemente facciamo, sono perseguibili di sanzione, senza che noi siamo a conoscenza di tali trasgressioni.

Stiamo parlando per esempio, del fatto che non si può mettere il braccio fuori dal finestrino, che non si può lasciare l’auto con neanche un pezzetto di finestrino tirato giù, o che non possiamo sostare con l’auto accesa.

Queste sono indicazioni che se non seguite possono essere sanzionate. Ma ci sono altre trasgressioni che non possiamo far finta di non conoscere, se un rappresentante dell’ordine è intenzionato a comminarci una multa.

Perché noi con la nostra auto non veniamo considerati un possibile pericolo solo quando viaggiamo con l‘auto, ma anche quando stiamo fermi. Per questo c’è un articolo del Codice della Strada, che vieta espressamente di parcheggiare la propria auto in determinati posti.

Ecco dove NON si può mai parcheggiare! Leggete che multa!

Multa per sosta vietata
Multa per sosta vietata – motori.news

Per andare nel concreto, il dispositivo dell’art. 158 Codice della strada, recita:

“1. La fermata e la sosta sono vietate:

  1. a) in corrispondenza o in prossimità dei passaggi a livello e sui binari di linee ferroviarie o tranviarie o così vicino ad essi da intralciarne la marcia;
  2. b) nelle gallerie, nei sottovia, sotto i sovrapassaggi, sotto i fornici e i portici, salvo diversa segnalazione;
  3. c) sui dossi e nelle curve e, fuori dei centri abitati e sulle strade urbane di scorrimento, anche in loro prossimità;
  4. d) in prossimità e in corrispondenza di segnali stradali verticali e semaforici in modo da occultarne la vista, nonché in corrispondenza dei segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione;
  5. e) fuori dei centri abitati, sulla corrispondenza e in prossimità delle aree di intersezione;
  6. f) nei centri abitati, sulla corrispondenza delle aree di intersezione e in prossimità delle stesse a meno di 5 m dal prolungamento del bordo più vicino della carreggiata trasversale, salvo diversa segnalazione;
  7. g) sui passaggi e attraversamenti pedonali e sui passaggi per ciclisti, nonché sulle piste ciclabili e agli sbocchi delle medesime;
  8. h) sui marciapiedi, salvo diversa segnalazione;

    Multa ad una autovettura
    Multa ad una autovettura – motori.news

  9. h-bis) negli spazi riservati alla fermata e alla sosta dei veicoli elettrici;
  10. h-ter) negli spazi riservati alla ricarica dei veicoli elettrici
  11. a) allo sbocco dei passi carrabili;
  12. b) dovunque venga impedito di accedere ad un altro veicolo regolarmente in sosta, oppure lo spostamento di veicoli in sosta;
  13. c) in seconda fila, salvo che si tratti di veicoli a due ruote, due ciclomotori a due ruote o due motocicli;
  14. d) negli spazi riservati allo stazionamento e alla fermata degli autobus, dei filobus e dei veicoli circolanti su rotaia e, ove questi non siano delimitati, a una distanza dal segnale di fermata inferiore a 15 m, nonché negli spazi riservati allo stazionamento dei veicoli in servizio di piazza;
  15. d-bis) negli spazi riservati allo stazionamento e alla fermata dei veicoli adibiti al trasporto scolastico;
  16. e) sulle aree destinate al mercato e ai veicoli per il carico e lo scarico di cose, nelle ore stabilite;
  17. f) sulle banchine, salvo diversa segnalazione;
  18. g) negli spazi riservati alla fermata o alla sosta dei veicoli per persone invalide di cui all’art. 188 e in corrispondenza degli scivoli o dei raccordi tra i marciapiedi, rampe o corridoi di transito e la carreggiata utilizzati dagli stessi veicoli;
  19. g-bis) negli spazi riservati alla sosta dei veicoli a servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di età non superiore a due anni muniti di permesso rosa;
  20. h) nelle corsie o carreggiate riservate ai mezzi pubblici;
  21. i) nelle aree pedonali urbane;
  22. l) nelle zone a traffico limitato per i veicoli non autorizzati;
  23. m) negli spazi asserviti ad impianti o attrezzature destinate a servizi di emergenza o di igiene pubblica indicati dalla apposita segnaletica;
  24. n) davanti ai cassonetti dei rifiuti urbani o contenitori analoghi;
  25. o) limitatamente alle ore di esercizio, in corrispondenza dei distributori di carburante ubicati sulla sede stradale ed in loro prossimità sino a 5 m prima e dopo le installazioni destinate all’erogazione;
  26. o-bis) nelle aree riservate ai veicoli per il carico e lo scarico di merci, nelle ore stabilite”.
Rmozione auto per sosta vietata
Rmozione auto per sosta vietata – motori.news

Le multe per chi commette queste infrazioni, variano da un minimo di 80 euro ad un massimo di 660 euro. Per chi parcheggia la macchina in un posto pericoloso o di intralcio, le forze dell’ordine possono provvedere a far rimuovere l’auto.

L’articolo Quando si è di fretta si lascia l’auto ovunque, ma qui evita di metterla | La multa è una stangata proviene da Motori News.