Febbraio 5, 2023

Valentino Rossi: “Per me è la gara in moto più importante”

Valentino Rossi continua ad allenarsi in moto anche dopo l’addio al Mondiale MotoGP. Il Ranch di Tavullia resta il “tempio” delle due ruote.

Valentino Rossi (Ansa)
Valentino Rossi – Motori.News

Il Ranch di Tavullia è diventato un punto di riferimento fondamentale per gli allievi della VR46 Riders Academy da un decennio a questa parte. Una struttura invidiata da ogni pilota al mondo, unica nel suo genere, che ogni anno ospita tanti fuoriclasse di ogni categoria motociclistica. E da otto anni a questa parte è teatro della ‘100 Km dei Campioni’, competizione con moto flat track che attira nomi illustri da ogni angolo d’Europa verso la fine dell’autunno.

Il progetto del Ranch di Valentino Rossi nasce dalla mente di papà Graziano, come racconta ai microfoni di Sky Sport MotoGP Alberto Tebaldi, storico collaboratore del Dottore. “Ricordo che un giorno eravamo Vale, suo padre ed io. Graziano aveva in mano una cartina con sopra un disegno e, mentre circolavamo con l’auto lungo questa collina, lui cercava di mimare il traverso… Ci aveva visto giusto, è sempre stato il guru di questo allenamento, era avanti di dieci anni“.

Valentino Rossi maestro dei nuovi campioni

Valentino Rossi (Ansa)
Valentino Rossi – Motori.News

Non è certo un caso che dalla Academy siano arrivati l’attuale campione del mondo di MotoGP Pecco Bagnaia e il miglior rookie della MotoGP 2022, Marco Bezzecchi. In passato lo stesso Bagnaia aveva già vinto il titolo Moto2 e Franco Morbidelli si è affermato vicecampione MotoGP nel 2020 e tre anni prima si è aggiudicato il titolo della middle class. “Per noi è un motivo di orgoglio, qui Valentino Rossi si è sempre allenato e qui sono cresciuti i ragazzi (dell’Academy, ndr). Pensiamo che il Ranch abbia tecnicamente ed emotivamente dato un grande contributo“.

Un’ottima forma di allenamento per i ragazzi VR46, che non solo possono allenarsi sfidando tra i migliori piloti del Motomondiale, ma hanno a disposizione una pista inedita, “complessa, molto grande e veloce, con variazioni altimetriche, curve ad ogni tipo di raggio. Inoltre ha una caratteristica particolare: la pista è viva, cambia continuamente anche durante lo stesso girio“, ha spiegato Alberto Tebaldi. “I piloti devono cambiare tecnica e stile e cambia tanto anche nel corso della stessa giornata“.

Nei progetti a breve termine di Valentino Rossi c’è quello di rendere ancora più prestigiosa la ‘100 Km dei Campioni‘. Nella edizione 2022 la vittoria è finita nelle mani degli ex allievi Lorenzo Baldassarri ed Elia Bartolini. “L’obiettivo è crescere sempre di più soprattutto a livello di nomi di piloti – ha spiegato il nove volte campione del mondo -. Per me questa è la gara in moto più importante dell’anno (ride, ndr)”. Dopo aver detto al Motomondiale Valentino Rossi si è dedicato esclusivamente alle quattro ruote, anche se non ha mai smesso di allenarsi in moto. E la ‘100 Km’ è l’unica competizione motociclistica che gli è rimasta.

L’articolo Valentino Rossi: “Per me è la gara in moto più importante” proviene da Motori News.