Ford Focus ST Edition: l’ultima cattivissima pura prima dell’elettrificazione?

Ford Focus ST Edition: l’ultima cattivissima pura prima dell’elettrificazione?

In questi giorni è stata presentata la nuova Ford Focus ST Edition, edizione aggiornata della celebre “Cattivissima Focus” che ha visto alcuni miglioramenti tecnici per quanto riguarda dinamica di guida sia su strada che su pista.

[See image gallery at www.fleetmagazine.com]

Secondo quanto dichiarato dal costruttore statunitense, la nuova Focus ST Edition sarà disponibile solo in alcuni mercati europei, ma non ha detto quali – e quindi non è chiaro se arriverà anche nel Bel Paese.

Quel che è certo è che costerà leggermente di più rispetto all’attuale ST da 38.850 euro, visto che in Regno Unito, dove è già commercializzata, ha visto un rialzo del listino di 2.500 sterline.

Ad ogni modo, la Ford Focus ST Edition potrebbe essere l’ultima hatchback sportiva “pura” del marchio prima dell’elettrificazione, che potrebbe arrivare sia con il restyling previsto per il 2022 (ma in quel caso sarebbe leggera); sia molto più probabilmente con la nuova generazione.

L’elettrificazione – che ha coinvolto anche la Mustang – è inevitabile: Ford, infatti, ha annunciato che produrrà solo auto elettriche dal 2030.

Leggi Anche: Sembra che Volkswagen sia pronta a dire addio al cambio manuale

FORD FOCUS ST EDITION: UN NUOVO ASSETTO

Le modifiche della Ford Focus ST Edition rispetto alla ST “standard” sono poche ma efficaci. Spicca il nuovo set di ammortizzatori coilover, realizzati da Ford Performance, che sono regolabili e pensati per massimizzare l’equilibrio e il controllo durante le curve.

Il nuovo set Ford Performance vede molle più rigide del 50% e si può regolare su due livelli, abbassando l’assetto di 10 o 20 mm rispetto alla Ford Focus ST attuale.

Nuovi sono anche i cerchi in lega da 19 pollici alleggeriti per ridurre le masse non sospese, e nuovo è il differenziale a slittamento limitato con controllo elettronico. Infine, sulla Ford Focus ST Edition debutta una nuova modalità di guida dedicata alla Pista, che sostituisce la già presente “modalità Circuito”.

Leggi Anche: L’industria dell’auto è sempre più a corto di chip

AZURA BLUE

La Ford Focus ST la si immagina sempre nel classico “Blu ST” che coinvolge anche la Fiesta o la Kuga ST-Line. La Ford Focus ST Edition vuole essere iconica a sua volta, e per differenziarsi si presenta con la tinta “Azura Blue” con contrasto nero di tetto, retrovisori, calandra, cornici dei finestrini e zona inferiori dei paraurti.

Sempre azzurro – del resto è una Ford – ma più chiaro e brillante, e spicca ancor di più proprio grazie agli elementi scuri che, oltre a quelli neri già citati, coinvolgono anche i cerchi bruniti.

Gli interni sono invece più simili alla ST tradizionale, anche se su questa edizione presenta sedili sportivi Recaro con parziale rivestimento in pelle, cuciture a contrasto blu e pulsante di accensione rosso.

Leggi Anche: Mobilize Limo è la berlina elettrica che non si potrà comprare, ma solo noleggiare con conducente

MOTORE CHE VINCE NON SI CAMBIA

Il motore, invece, rimane l’ottimo 2.3 EcoBoost da 280 CV erogati grazie al turbocompressore twin scroll a bassa inerzia. La coppia massima è di 420 N/m, mentre la trazione è anteriore.

La ST Edition è disponibile sia con cambio manuale a 6 marce che con automatico a 7.

Leggi Anche: Le supercar più attese del momento

FORD FOCUS ST EDITION ANTICIPA IL RESTYLING

La ST Edition è un allestimento speciale che anticipa il restyling della ST, il quale arriverà l’anno prossimo insieme al restyling di tutta la gamma.

L’aggiornamento vedrà un nuovo design per il frontale e nuovi gruppi ottici anteriori con disegno inedito, i quali sembrano più sottili rispetto a quelli attuali e con forma “a U” per le luci diurne a LED (ma potrebbe essere solo per via del camuffamento). Invariata la forma dei fari posteriori, che però hanno una texture diversa.

Quello che possiamo vedere dalle foto spia uscite in questi giorni è un verde acceso, che fa subito nostalgia in quanto richiama la celebre tinta “Ultimate Green” della Ford Focus RS di seconda generazione.

La RS, come sappiamo, si è fermata alla terza serie della segmento C euro-americana, a causa delle normative europee sulle emissioni. La ST, invece, riesce a resistere e pare sopravviverà anche al restyling dell’attuale Focus. Che si tratti di un’altra ST in edizione speciale, omaggio proprio alla tanto amata (e rimpianta) RS?

FOLLOW US

Per rimanere sempre aggiornato seguici sul canale Telegram ufficiale e Google News. Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti le ultime novità di Fleet Magazine.

L’articolo Ford Focus ST Edition: l’ultima cattivissima pura prima dell’elettrificazione? proviene da Fleet Magazine.

Redazione

Redazione