Giugno 28, 2022

Maserati MC20 Cielo, spider sempre: anche con il tetto chiuso…

Perché limitarsi a una scelta se puoi avere due configurazioni ugualmente con il cielo sopra le teste, a vista? Se lo saranno chiesti in Maserati, di fronte al progetto di spyder della MC20 (scoprila nel dettaglio). Accanto alla coupé, supercar di diritto per soluzioni tecniche, ecco arrivare Maserati MC20 Cielo. Supercar per natali condivisi, in una forma di carrozzeria differente.

MASERATI MC20 CIELO

Spyder? Qualcosa in più. La trasformazione avviene con un tetto rigido, che ripiega mediante un meccanismo a comando elettronico dietro i sedili. Bastano 12 secondi – anche in marcia, fino a 50 km/h – perché il tetto ripieghi e sveli il cielo dall’abitacolo.

DESIGN

Maserati MC20 Cielo tetto in vetro
Maserati MC20 Cielo apertura tetto
Maserati MC20 Cielo Acquamarina
Maserati MC20 Cielo cavalli
Maserati MC20 Cielo cerchi da 20
Maserati MC20 Cielo Launch Edition PrimaSerie
Maserati MC20 Cielo portiere
Maserati MC20 Cielo prestazioni
Maserati MC20 Cielo prezzo
Maserati MC20 Cielo V6
Maserati MC20 Cielo tetto rigido


Maserati MC20 Cielo

Non è l’unico modo di guidarla en plein air. Già, perché il cielo, dalla MC20 Cielo, lo vedi anche in configurazione coupé. Merito di un tetto in vetro e con tecnologia elettrocromica, in grado di produrre l’oscuramento completo o la perfetta trasparenza della superficie in pochi secondi. L’adozione di polimeri integrati nel vetro fa sì che sia possibile modificare il livello di oscuramento del tetto da 91 centimetri per 61,5. È la più ampia estensione nel segmento delle supercar spider.

Leggi anche: Il noleggio è di lusso con Leasys Miles Maserati

Il vantaggio? Garantire la massima luminosità interna anche quando il clima sconsiglia la marcia a tetto abbassato. Offre anche un perfetto isolamento termoacustico, guidare con il tetto chiuso. Farlo in trasparenza è un tocco di qualità che definisce la spider MC20.

MOTORE E TECNICA

L’impianto di base è invariato, a partire dal telaio in carbonio per passare al motore V6 3 litri twin turbo Nettuno da 630 cavalli. Soffre l’inevitabile incremento del peso di tutte le trasformazioni spider con meccanismi di apertura elettrocomandati.

Leggi anche: Granturismo Folgore il prossimo passo Maserati

Maserati ha limitato l’aggravio di peso a 65 kg, non è certo il valore che sposta l’asticella delle prestazioni nell’utilizzo quotidiano, anche in pista. Dichiara un peso di 1.540 kg, con la soluzione di alleggerimento dei cerchi in carbonio da 20 pollici, un optional che abbatte di 30 kg le masse non sospese. In alternativa, la convenzionale specifica di set in lega, 20 pollici e finitura dorata per la MC20 Cielo Launch Edition PrimaSerie. 

LAUNCH EDITION

Esclusivissima perché edizione lancio, caratterizzata non solo dalla colorazione ad hoc Acquamarina ma per gli interni con rivestimenti in Alcantara e pelle chiara, color ghiaccio.

Come vuoi sceglierla se non in tinta (inedita per MC20) Acquamarina? Ha le sfumature del cielo terso, merito di una vernice tristrato con base griglia e l’applicazione di un colore micalizzato cangiante acquamarina.

Maserati MC20 Cielo spyder

Ad accompagnare la spider non mancano accessori altri, esterni alla tecnica automobilistica ma buoni a creare un contesto e uno stile. North Sails firma infatti la linea di abbigliamento dedicata a Maserati MC20 Cielo, contenuto esclusivo della PrimaSerie.

PRESTAZIONI

Stile a parte, con il notevolissimo trattamento del volume centrale, dove le gobbe dietro i sedili nascondono roll bar e cover dell’alloggiamento del tetto rigido, c’è la prestazione. Detto del logo Maserati in bella mostra sulla cover al di sopra del motore V6, realizzata in policarbonato, la Cielo va forte, supera i 320 km/h e scatta in circa 3 secondi da zero a cento orari.

Talmente rapida la conta che è meglio prendere un riferimento più “umano” per il cronometro: in 9″2 però si è già ai 200 orari.

Maserati MC20 Cielo tetto rigido

L’assetto prevede il medesimo schema di sospensioni della coupé e i programmi di guida, cinque, per creare anime differenti della Cielo: Wet, GT, Sport, Corsa e l’esclusione di tutti i controlli della dinamica, con ESC Off.

L’elemento di praticità nell’utilizzo quotidiano è nell’attuatore che permette di aumentare l’altezza da terra di 50 mm a velocità inferiori ai 40 km/h per superare dossi o elementi urbani a rischio di danneggiare il fondo, preziosissimo e curatissimo nella gestione aerodinamica, della MC20 spider. Il prezzo atteso è di circa 30 mila euro superiore alla coupé, che si posiziona a 216 mila euro.

L’articolo Maserati MC20 Cielo, spider sempre: anche con il tetto chiuso… proviene da Fleet Magazine.