Maggio 22, 2022

MotoGP, Dovizioso silura Yamaha: “Servono grandi cambiamenti”

Andrea Dovizioso lamenta mancanza di grip al posteriore, ma da Yamaha non arrivano aggiornamenti né risposte alle sue richieste.

Andrea Dovizioso (Yamaha RNF)
Andrea Dovizioso – Motori.News

Gara di Jerez da dimenticare per Andrea Dovizioso, che ha chiuso 17° e con un gap di 35 secondi dal vincitore. E nulla di nuovo nel test MotoGP del lunedì, quando ha provato solo alcuni nuovi settaggi e lavorato sul bilanciamento dei pesi della sua Yamaha M1. In condizioni simili è difficile trovare una soluzione alla mancanza di grip: il nuovo forcellone posteriore è stato provato solo da Franco Morbidelli e Fabio Quartararo, ma non è certo la soluzione ai problemi.

Quando la Casa di Iwata ha deciso di ingaggiare il veterano forlivese per il team satellite di Razlan Razali, contava molto anche sui suoi feedback e sulla capacità di collaudatore del 26enne. In valigia aveva ben otto stagioni in sella alla Ducati e qualche informazione utile l’avrà probabilmente messa nelle mani degli ingegneri giapponesi. Ma poco conta se poi certe richieste non vengono attuate. Dopo il GP del Portogallo Andrea Dovizioso è stato chiaro: per risollevarsi dai bassifondi di classifica gli servono delle sostanziali modifiche a livello di telaio e forcellone.

Andrea Dovizioso senza vie di uscita

Andrea Dovizioso (Yamaha RNF)
Andrea Dovizioso – Motori.News

Per il momento il pilota italiano dovrà attendere i tempi della Yamaha. Dopo la giornata di test a Jerez si è lamentato di “non avere materiale da provare“. Il problema resta irrisolto: la mancanza di grip al posteriore gli impedisce di fare passi avanti con la M1 e il suo stile di guida non può cambiare di molto in tempi brevi. “Hanno in mente alcune cose per trovare più aderenza, ma secondo me non bastano… Yamaha non sembra pronta a fare grandi cambiamenti in questo test. Inoltre resta da capire se vogliono farli“.

In questo momento Fabio Quartararo, con la stessa moto, guida la classifica piloti MotoGP, ha vinto a Portimao e conquistato due podi, uno in Indonesia e l’altro a Jerez. Prototipo che vince non si cambia. “Per Quartararo certe modifiche non sono una priorità e lo posso capire… Sta lottando per il Mondiale“.

I problemi del ‘Dovi’ sembrano quindi senza soluzione e per lui si preannuncia una stagione MotoGP che ha i contorni di un calvario. E potrebbe essere l’ultima della sua prestigiosa carriera. “Serve un grande intervento, ma è qualcosa che deve essere pianificato con un po’ di anticipo… Sono giustamente concentrati a soddisfare le richieste di Fabio“.

L’articolo MotoGP, Dovizioso silura Yamaha: “Servono grandi cambiamenti” proviene da Motori News.