Nuova BMW Serie 2 Coupé, verso la presentazione sfugge online il design

Nuova BMW Serie 2 Coupé, verso la presentazione sfugge online il design

Circa due anni fa, un’immagine sfuggita, con l a pretesa d’essere nuova BMW Serie 2 Coupé, lasciava parecchio perplessi sulla sua veridicità, tanto diversa e “di rottura” era la scelta stilistica adottata sulla compatta a trazione posteriore. A pochi giorni dal Festival di Goodwood (8-11 luglio), un’altra immagine della sportivissima coupé BMW sfugge online. Di nuovo, la pretesa di anticipare un debutto atteso nel corso della kermesse in terra inglese.

nuova BMW Serie 2 coupé 2021
via Instagram Wilcoblok

NUOVA BMW SERIE 2 COUPÉ

Del primissimo leak presenta molti punti in comune, sebbene resti un’anticipazione da prendere con le pinze. Ha molti punti sovrapponibili con quanto anticipato dai muletti di sviluppi, dei quali parliamo a seguire. Un’anticipazione perlomeno verosimile, quella apparsa su Instagram.

È un progetto che rinnoverà a fondo Serie 2 Coupé, confermandone lo spirito tecnico, la trazione posteriore o xDrive, un cambiamento radicale all’interno, dove troviamo le ultimissime soluzioni tecnologiche in materia di infotainment connesso. Nuova Serie 2 Coupé passa all’architettura CLAR, la stessa di Serie 3 per intenderci (scopri come va la versione ibrida plug-in 330e), giacché le compatte BMW ruotano tutte intorno all’architettura FAAR, con motore e trazione anteriori.

DESIGN

L’anticipazione sul design è ghiotta, racconta di una nuova Serie 2 Coupé 2021 fedele alle proporzioni della calandra a sviluppo orizzontale, superando le controverse forme di Serie 4 Coupé e di BMW M3, ad esempio. La quota di rinnovamento resta tuttavia altissima, a partire da gruppi ottici “scalinati”, unici nell’offerta attuale BMW, in un paraurti dagli spigoli accentuati, come lo sono sulle soglie sottoporta. Al posteriore, poi, è atteso un impianto con fari a sviluppo orizzontale e grafiche 3D, scolpite, dei proiettori. 

Andremo a scoprire una BMW Serie 2 Coupé dalle dimensioni maggiori rispetto al modello che andrà a rimpiazzare. Ovviamente, alla gamma di motori turbo benzina 4 cilindri e 6 cilindri, con una M240i xDrive già dettagliata in alcune specifiche tecniche, verrà affiancata BMW M2 Coupé, con potenze attese in prossimità dei 500 cavalli.

Tanta carne al fuoco e tanta attesa per una sportiva compatta in compagnia di pochissime, pregiate, “compagne d’avventura” nella proposta della trazione posteriore. 

Nuova BMW Serie 2 Coupe

ARCHITETTURA

Se in passato poteva contare sulla compagnia di Serie 1, accomunata anch’essa alla specificità tecnica della trazione posteriore, per nuova BMW Serie 2 Coupé il capitolo che sta per inaugurarsi è all’insegna del “io ballo da sola”. Alle logiche di razionalizzazione dell’offerta, con una nuova architettura a trazione anteriore condivisa da Serie 1 (approfondisci le caratteristiche della compatta) con altri modelli all’interno del Gruppo, sulla coupé la bussola dello sviluppo ha da subito puntato la direzione di un progetto a motore anteriore e trazione posteriore. L’uscita sul mercato è attesa nella seconda metà dell’anno, dove l’avvio della produzione è stato annunciato a fine estate.

Leggi anche: Guida Serie 2 Gran Coupé e noleggio, le soluzioni e i costi

Sappiamo al momento della conclusione della fase di sviluppo, passata per i consueti test di affinamento in pista e su strade ordinarie. Milioni di chilometri percorsi dalla flotta e rivolti a definire le specifiche d’assetto, le tarature dei sistemi elettronici, accorgimenti inseriti su un’architettura che rispetto al passato è del 12% più rigida alle sollecitazioni torsionali. Interventi sulla scocca rappresentati anche dall’installazione di bracci di irrigidimento nella zona del fondo, in corrispondenza delle sospensioni posteriori. Per una coupé che farà del dinamismo di guida il punto centrale dell’esperienza, scoprire la scheda tecnica e lo schema delle sospensioni è un punto sempre di grande attesa.

ASSETTO

Motori di BMW Serie 2 Coupe

Verso la presentazione andiamo con l’informazione di ammortizzatori a frequenza di smorzamento variabile, ovvero la taratura degli steli – prettamente meccanica – permette di modificare lo smorzamento in base alla tipologia (frequenza) di compressione dell’ammortizzatore. Che sia su un’asperità secca e breve o su compressioni più progressive e ampie, la risposta sarà sempre a bilanciare il massimo comfort o la precisione di guida. L’ammortizzazione a frequenze selettive opera strettamente a livello meccanico ed è ottenuta dal lavoro delle valvole di controllo del fluido interno all’ammortizzatore. 

A richiesta, invece, nuova BMW Serie 2 Coupé offrirà l’assetto adattivo a controllo elettronico e lo sterzo sportivo a demoltiplicazione variabile. Altre anticipazioni tecniche fornite da BMW interessanole dimensioni, con l’ampliamento delle carreggiate anteriori e posteriori, vantaggio anche nel contenimento dei movimenti laterali, del rollio quindi. , vantaggio anche nel contenimento dei movimenti laterali, del rollio quindi. 

MOTORI

Uscita di BMW Serie 2 Coupe 2021

Se la trazione posteriore rappresenta il punto imprescindibile di partenza per un’auto sportiva, Serie 2 Coupè avrà anche proposte quattro ruote motrici, come M240i xDrive. Il top di gamma con motore 3 litri sei cilindri Twin Power Turbo, da 374 cavalli, con cambio automatico 8 marce e differenziale posteriore sportivo a controllo elettronico. Altri livelli di potenza e cubature andranno a comporre l’offerta sul mercato e non mancheranno 2 litri turbo benzina.

Del design si vedono, chiare, le proporzioni, il lungo cofano anteriore e particolari inediti sulle forme dei gruppi ottici. All’anteriore avranno un gradino nel raccordo con la calandra, che sarà a sviluppo orizzontale – per intenderci non seguirà le forme a sviluppo verticale di BMW Serie 4 (scoprila nei 10 punti chiave) -.

L’articolo Nuova BMW Serie 2 Coupé, verso la presentazione sfugge online il design proviene da Fleet Magazine.

Redazione

Redazione