Ottobre 19, 2021

Nuova DS 4, prospettiva ibrida premium. Ordini aperti su La Premiere

Sette, 3, 9 e, adesso, 4. Una sorta di “pin” del rilancio DS Automobiles, cifre di modelli che con nuova DS 4 descrive un progetto che ha chiare ambizioni di un ruolo premium nel segmento C. Come? Anzitutto con una formula di carrozzeria che è un mix di tra il suv-coupé e la berlina due volumi.

Nuova DS4 2021

NUOVA DS 4 CROSS

La sintesi produce un prodotto dal design dinamico, la cui uscita sul mercato è fissata nel corso del quarto trimestre dell’anno e in tre alternative distinte nella personalizzazione estetica: DS 4 sarà affiancata da una DS 4 Cross a maggior vocazione crossover, evidente nelle applicazioni a contrasto sui paraurti e in un Advanced Grip Control che altro non è se non un avanzato controllo della trazione, due ruote motrici, per guadagnare presa su una varietà di fondi a bassa aderenza.

Leggi anche: Guida a noleggio DS9, le soluzioni

Terza visione, DS 4 Performance Line, caratterizzata da una calandra ad hoc, finiture nere e taglio spiccatamente sportivo, supportato anche dai cerchi da 20 pollici.

[See image gallery at www.fleetmagazine.com]

DS 4 LA PREMIERE

Prima che tutto questo vada ordinariamente a regime, sul mercato italiano è possibile prenotare – tra il 22 marzo e il 16 maggio – DS 4 La Premiere. Rappresenta il passo d’esordio del modello, un’edizione speciale dai contenuti top di gamma, proposta in due motorizzazioni e con le prime consegne previste a fine 2021. Chi prenoterà online la DS 4 La Premiere sarà tra i primissimi a poterla guidare. Dal sito DS Automobiles Italia si procede con la registrazione e il versamento di una cauzione di 1.500 euro (restituibile nel caso in cui si cambiasse idea). Successivamente si avranno continui aggiornamenti sullo status dell’ordine attraverso un consulente DS dedicato.

DS4 La Premiere
DS 4 La Premiere

Schema bicolore, tetto nero e carrozzeria grigio La Premiere o griglio Cristallo, cerchi da 19 pollici, interni in pelle Nappa, volante con rivestimento in pelle Pieno fiore, inserti in legno di frassino. Sono alcuni dei contenuti di serie, proseguendo con i fari adattivi Matrix led, gli Adas di Livello 2 Drive Assist, l’head up display esteso e a colori, i sedili ventilati, massaggianti e riscaldabili. Si potrà guidare con il motore turbo benzina 180 cavalli (prezzo da 46.250 euro) o DS 4 La Premiere E-Tense, ibrido plug-in da 52.750 euro. In entrambi i casi è compreso il piano di manutenzione Complete Care, per 36 mesi o 45 mila km. La dotazione di serie ovviamente comprende l’infotainment DS Iris System, le sospensioni adattive, 

DESIGN TRA CROSSOVER E BERLINA

Prezzi di DS 4 La Premiere
DS 4 La Premiere

Il linguaggio stilistico DS lo ritrovi nelle geometrie della calandra e le DS Wings, applicazioni a raccordo con i fari a matrice di led, completati da elementi diurni a spigoli vivi e sviluppo verticale. Le nervature vivacizzano le superfici,fino a un elaborato tre quarti posteriore che diventa la prospettiva in assoluto più accattivante e riuscita nelle proporzioni del crossover. Le lavorazioni già note in casa DS, tra grafiche delle luci posteriori e attenti ricambi a bordo, sono la cifra della cura riposta sul crossover, come le maniglie a filo con la carrozzeria.

Su strada starà in 4,40 metri di lunghezza, dimensioni di nuova DS 4 che descrivono perfettamente quell’essere compatta, segmento C quindi. Larga 1,83 metri, in altezza, la “sorpresa”: 1,47 metri di altezza sono valore non distantissimo da una convenzionale berlina, così, nella lettura stilistica dei designer, sta il mix crossover-coupé/hatchback.

INTERNI A TUTTO PREMIUM

Lo spazio disponibile a bordo è completato da un bagagliaio da 430 litri, soglia alta perché scrive la sportività. All’interno di nuova DS4 c’è il minimalismo delle superfici lineari, integrate con un ampio schermo da 10 pollici dell’infotainment, una strumentazione digitale con avanzato head up display da 21 pollici in proiezione nel campo visivo del guidatore.

Leggi anche: DS Automobiles, le novità in arrivo nel 2021

Un minimalismo di concetto senza rinunciare alle lavorazioni come il guilloche dei comandi fisici, dagli alzavetri incastonati sugli inserti delle portiere al selettore e-toggle sul tunnel, comando sostitutivo del cambio, per una trasmissione 8 marce e-EAT8 di serie sulla proposta DS 4 ibrida plug-in come su tutte le altre motorizzazioni.

Interni di Nuova DS4

Dichiararsi premium è un’affermazione supportata da materiali importanti: pelle, pelle Nappa, Alcantara, fibra di carbonio forgiato, inserti in legno. Ancora: sedili massaggianti e climatizzati e imbottiture ad alta densità. Poi, il dettaglio della climatizzazione con bocchette centrali con ingombri minimi in altezza e un sistema a paratie interne invisibili per indirizzare i flussi d’aria.

INFOTAINMENT TOUCH E GESTURE SUL TUNNEL

L’interfaccia uomo-macchina con l’infotainment e i servizi connessi passa anche dal touchscreen 5 pollici sul tunnel, un elemento orientato per l’ottimale ergonomia e caratterizzato dal riconoscimento della scrittura a mano e dal riconoscimento delle gesture, prima ancora che si arrivi al tocco del display. Si respira aria di un modello rifinito, aria con un purificatore efficace contro il PM 2,5. 

MOTORI DI DS 4

DS4 poggia sull’architettura EMP2 di Stellantis, sebbene con un 70% di componenti nuove o specifiche del modello. Non mancano materiali compositi, né un’offerta di motorizzazioni che, sin dal lancio, proporrà l’ibrido plug-in da 225 cavalli e 50 km di autonomia in elettrico.

Leggi anche: Al volante di DS3 Crossback, come va il suv urbano?

Uno schema “noto”, per la parte termica dell’1.6 turbo benzina 180 cavalli e quella elettrica nel motore da 110 cavalli. Sarà una delle soluzioni proposte, accanto alla gamma di motori benzina PureTech da 130, 180 e 225 cavalli. Il diesel? DS 4 lo avrà, un BlueHDi da 130 cavalli.

ADAS DI LIVELLO 2 AVANZATO

Uscita di nuova DS4

Nel segmento C premium, il crossover coupé porta un corredo di Adas con assistenza di Livello 2: sistemi noti – cruise control adattivo, mantenimento attivo di corsia, traffic jam – e altri che nella fascia di mercato di riferimento spiccano: il sorpasso semiautonomo, la variazione della velocità in prossimità delle curve e l’adeguamento dell’andatura in anticipo rispetto ai limiti di velocità.

Adas potenziati come il blind spot monitor che arriva a coprire 75 metri, il Night Vision per individuare la presenza di pedoni, ciclisti, animali oltre il campo visivo del guidatore. Informazioni sugli Adas e sui pericoli potenziali su strada che verranno anche riassunti dall’head up display di ultima generazione – oltre alla navigazione, velocità, info legate alla multimedialità -: proietta le informazioni in un campo visivo all’apparenza 4 metri davanti al parabrezza, per un’estensione di 21 pollici.

L’articolo Nuova DS 4, prospettiva ibrida premium. Ordini aperti su La Premiere proviene da Fleet Magazine.