Febbraio 22, 2024

Omoda E5, Chery raddoppia nel segmento C-suv: arriva l’elettrica

Arriva dritta nel segmento più competitivo del mercato e lo fa, accanto alla proposta termica 1.6 turbo benzina, con una visione elettrica: Omoda E5. Le proporzioni sono quelle del suv ma dall’altezza relativamente contenuta, quasi da crossover, restando entro il metro e 60 centimetri. Un posizionamento nel pieno del segmento C.

Così, Omoda – brand lanciato in Europa nella primavera del 2023 – si affaccia anche in Italia. Sotto un design fatto di linee spigolose, tratti tesi, c’è la base tecnica dei cinesi di Chery. Buoni i contenuti di base, come una sospensione posteriore multilink, mentre la batteria è del tipo al litio-ferro-fosfato.

OMODA E5

Le dimensioni esterne di Omoda E5 dicono di un modello compatto, con 4,40 metri di lunghezza e una misura del passo di 2,63 metri: in linea con diverse altre proposte di pari ingombri esterni. Non è troppo distante dai numeri di un Qashqai, per offrire un riferimento diretto. 

In larghezza, E5 sviluppa 1,83 metri per 1,58 di altezza e dichiara una massa di 1.710 kg per la proposta elettrica. Dove potrebbe fare molto meglio è alla voce capacità di carico nel bagagliaio. I 380 litri dichiarati sono un valore da B-suv, più che C-suv.

Omoda E5 prezzi
Omoda E5 dimensioni
Omoda E5 batteria
Omoda E5 uscita
Omoda E5 prestazioni
Omoda E5 interni
Omoda E5 2024

BATTERIA, CONSUMI E AUTONOMIA DI MARCIA

Non mancano altre carte interessanti che il progetto Chery propone sul mercato. Su tutte, il consumo energetico dichiarato a partire da 15,5 kWh/100 km. Per un modello compatto e da 204 cavalli, è un risultato apprezzabile. Quanto all’autonomia di marcia, nella proposta con batteria da 61 kWh è dichiarata in 430 km nel ciclo WLTP. 

Vivaci le prestazioni, al di là dei 170 km/h di velocità massima: con 340 Nm di coppia motrice c’è la spinta adeguata a un’auto da oltre 1.700 kg, che scatta in 7″8 sullo 0-100 km/h.

Leggi anche: Le novità elettriche in arrivo nel 2024

Per uno stile esterno privo di particolari punti focali, a bordo di Omoda E5 si scopre un ambiente moderno, ben disegnato per linee orizzontali della plancia e privo sostanzialmente di comandi fisici. I limiti di praticità dei tasti touch, come su tutte le auto, sono quelli noti. In compenso, la pulizia delle linee è esaltata. 

INTERNI, INFOTAINMENT E ADAS

Omoda E5 interni

Due schermi in plancia, ciascuno con risoluzione 2K, per un pannello complessivamente da 24,6 pollici (i display in sé sviluppano una diagonale minore), racchiudono la strumentazione e l’infotainment. Omoda annuncia fino a 10 differenti scenari e modalità di guida, oltre alla possibilità di gestire alcune funzioni a distanza, come la climatizzazione dell’abitacolo. L’abbinamento di colori, finiture e richiami materici sono di gran lunga i contenuti di design migliori di Omoda E5. 

Di buon livello è anche la dotazione Adas, un Livello 2 composto, tra gli altri, da sistemi com il Traffic Jam Assist, i fari adattivi e il Lane Change Assist.

SCHEDA TECNICA

   
Potenza

204 cv

Prestazioni (0-100 km/h; Vmax)

7”8; 170 km/h

Autonomia e ricarica

430 km

Consumi (lt/100 km; kWh/100 km)

Da 15,5 kWh/100 km

Batteria

61 kWh LFP

Prezzo

n.d.

Dimensioni:

4,40mt (L) x 1,83 mt (largh) x 2,63 mt (passo) x 1,58 mt (H). Bagagliaio da 380 lt.; peso da 1.710 kg

L’articolo Omoda E5, Chery raddoppia nel segmento C-suv: arriva l’elettrica proviene da Fleet Magazine.